Marquez in vetta, terzo Iannone. E Valentino, settimo, si nasconde

di 

10 luglio 2015

Valentino Rossi

Valentino Rossi

SACHSENRING (Germania) – Nella prima giornata di libere al Sachsenring, dove domenica si disputa la nona gara di stagione della MotoGp, Marquez l’ha fatta da padrone sia al mattino sia al pomeriggio, realizzando in ambedue i turni il miglior crono, ma la situazione è “volatile”.

A parte il secondo tempo di Smith con la Yamaha del team francese, la bella sorpresa è Iannone splendido terzo con la Ducati. Il pilota di Vasto è tosto e anche nel “mini” circuito in Sassonia ha dato gas a manciate.

Buon quarto tempo per Lorenzo che ha un gran passo (alla faccia delle gomme asimmetriche che non gli piacciono) e sul giro secco ha preceduto Pedrosa che su questo tracciato riesce sempre a dare il massimo.

E adesso veniamo alla “Volpe di Tavullia” che, nel pomeriggio, ha conquistato “solo” il settimo posto nascondendosi alla grande.

Stamattina Vale era andato forte, molto forte, poi compreso che tutto andava per il giusto verso, ha affinato ancora l’assetto della sua M1 e domani, negli ultimi minuti delle qualifiche, andrà a cercare la pole position.

Un saluto affettuoso a Marco Melandri che in accordo con Aprilia, ha concluso quel calvario di sofferenza lasciando la scena della MotoGp.

Nella Moto 3 un grande Antonelli si aggiudica il secondo posto con la Honda del team pesarese Ongetta-Rivacold, 17esimo Fenati con la Ktm del team Sky by VR46, 22esimo il fanese Alessandro Tonucci, 24esimo Migno mentre in Moto 2 primo degli italiani è Franco Morbidelli 11esimo, 14esimo Corsi, intorno alla ventesima posizione il marchigiano Baldassarri che, essendo lontano dalla pole di Kallio solo mezzo secondo, dimostra quanto competitiva sia la Moto 2.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>