La “terza età” dello spaccio: nei guai due pesaresi di 52 e 39 anni

di 

11 luglio 2015

PESARO – Non sono ragazzini, anzi. Ma nello spaccio avevano trovato un attività redditizia. Terza età dello spaccio o spaccio senza età, fate voi. Un pesarese di 52 anni, noto alla polizia anche come tifoso di VL e Vis, disoccupato, residente con la madre, è stato arrestato con 200 grammi tra hashish e marjiuana, più 2000 euro in contanti, bilancino di precisione e arnesi vari atti al confezionamento. L’uomo possedeva un vero e proprio libro contabile, con nomi e cifre, ora al vaglio degli inquirenti: ora si trova agli arresti domiciliari. Nei guai anche un altro pesarese, di 39 anni, un lavoro da cameriere arrotondato spacciando “fumo”. E’ stato arrestato con 150 grammi di hashish: ha patteggiato ed è tornato in libertà.

Nel dettaglio, ecco il comunicato della polizia:

La Polizia di Stato, nell’ambito di controlli straordinari effettuati sul territorio provinciale, ha tratto in arresto tre persone e ne ha denunciata una quarta per vari reati. In particolare gli operatori della Squadra Mobile di Pesaro e del Commissariato di P.S. di Urbino, hanno tratto in arresto due persone per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nel primo caso gli Agenti, nel corso dei predetti controlli, esperiti anche in ambienti frequentati da tossicodipendenti, acquisivano notizie circa uno spaccio di hascisc e marijuana, gestito da soggetti non più giovanissimi, capaci di movimentare considerevoli quantità di tali sostanze. Uno degli individui in questione veniva identificato un 52enne pesarese appartenente alla tifoseria ultras della locale squadra di calcio, già noto alle Forze dell’Ordine. Conseguentemente venivano effettuati servizi di pedinamento e di osservazione nei suoi confronti. In tale contesto i poliziotti di Pesaro e Urbino, nel pomeriggio del decorso 8 luglio, ritenendo che il predetto stesse per movimentare della droga, lo bloccavano all’uscita della sua residenza. La successiva perquisizione dell’abitazione consentiva di rinvenire e sequestrate un panetto di hascisc del peso complessivo di grammi 180 grammi circa, ulteriori 16 gr. circa di marijuana suddivisi in tre involucri in alluminio, due bilancini elettronici di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e la somma contante di euro 2.150, ritenuta provento di spaccio. Nel corso delle operazioni l’uomo tentava di disfarsi di un appunto riportante la contabilità dell’illecita attività. La manovra, però, non sfuggiva agli Agenti che recuperavano il manoscritto, sul quale erano riportante cifre anche raguardevoli (da 4mila a oltre 6mila euro). Per tali motivi il 52enne veniva tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale di Villa Fastiggi. Nella giornata di ieri l’Autorità Giudiziaria convalidava l’atto e disponeva gli arresti domiciliari a carico dell’uomo, in attesa del processo.

Il prosieguo delle indagini, consentiva, nelle ore successive, di identificare un secondo soggetto, coinvolto nel medesimo traffico. Nello specifico i sospetti si concentravano su di un pesarese di anni 39 di professione cameriere, già noto alle Forze dell’Ordine. Al fine di riscontrare quanto emerso dalla citata attività gli Agenti della Squadra Mobile e del Commissariato di Urbino, nello stesso 8 luglio, si appostavano di fronte alla sua residenza, bloccando l’uomo all’atto di uscirne. La perquisizione dell’abitazione consentiva di rinvenire e sequestrare due panetti di hascisc del peso rispettivamente di gr.100 e di gr. 35 circa, di un barattolino contenente pezzetti delle a medesima sostanza per gr. 0,3 e di un bilancino elettronico. L’uomo veniva quindi tratto in arresto. L’arresto, nella giornata di ieri, veniva convalidato dall’A.G. che contestualmente poneva in libertà il 39enne in attesa della definizione della richiesta di applicazione del processo con rito del patteggiamento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>