Cna Idee in Moda: quante stelle davanti a Lucia Annibali

di 

13 luglio 2015

PESARO – E’ tra gli eventi ai quali la città di Pesaro, ma non solo, non vuole mancare, un momento dove tutti, almeno per una sera, possono sognare. Sognare i pezzi unici che sfilano in passerella: il giusto mix tra arte e bello e tra marchi del territorio con brand internazionali.

Grande successo anche quest’anno per la nona edizione di CNA Idee in Moda, iniziando dalle condizioni meteorologiche che negli ultimi due anni a priori non erano dalla parte dell’evento. La soddisfazione di Alberto Barilari e Moreno Bordoni, presidente di direttore di CNA Pesaro e Urbino che sono finalmente “rilassati” a fine serata per la riuscita e il consenso ricevuto da chi ha assistito alla manifestazione, più di 5mila persone: “Da lunedì si inizieranno i preparativi per la decima edizione e ci concentreremo per il quinto appuntamento a Minsk. Manifestazioni come queste aiutano a risollevare l’artigianato, ossatura della nostra economia e permette a molte aziende di affacciarsi su mercati esteri”.

In attesa dell’appuntamento al Prime Hall di Minsk con “Moda Italia” il prossimo 22 ottobre, erano presenti, a conferma che il settore moda italiano nell’est Europa è molto apprezzato, le telecamere di tivù bielorusse che rilanceranno la serata nei propri canali.

Anche la Camera di Commercio provinciale è vicina a CNA Idee in Moda: “Queste manifestazioni ridanno un po di fiducia alle persone ed è ciò di cui si ha bisogno, inoltre l’economia provinciale ha segnato un +3% per quanto riguarda l’export” ha spiegato il presidente Alberto Drudi.

A condurre la serata Jo Squillo, direttamente da TV Moda, e Riccardo Signoretti, “emigrato fortunato a Milano” – come si definisce lui – e direttore del settimanale Nuovo.

Ad aprire la serata un cooking show a cura di Augusto Palazzi per presentare i nuovi corsi di pasticceria organizzati dalla sede pesarese di CNA. Sul palco Palazzi è stato intervistato da Amy Rossi anche in rappresentanza di Radio San Marino, media partner della serata: “Quando si parla di Italia si parla di bellezza, cucina e moda, questo è stato un piccolo anticipo dei corsi che Augusto Palazzi farà con CNA. Con Radio San Marino ci siamo avvicinati con molto piacere a questa manifestazione”.

Grandi bellezze hanno calcato la passerella: la madrina Anna Falchi che proprio qualche primavera fa, ai tempi del liceo, quando viveva a Pesaro, la sua prima sfilata l’ha fatta proprio a Pesaro, vincendo la fascia di Miss Marche che le aprì le porte per il concorso di Miss Italia dove arrivò seconda. Pamela Camassa, oltre ad essere onorata di poter sfilare per la seconda volta in piazza del Popolo, ama Pesaro e l’ospitalità della sua gente.

Spente le luci, a fine serata, parlando con Jo Squillo, prima che uscisse con Lucia Annibali, sua ospite. Proprio il volto di Lucia compare nel video della canzone “La Gabbia dell’Amore”, ultimo lavoro musicale della cantante: testo contro la violenza sulle donne. Ha detto di essere soddisfatta dei pezzi che hanno sfilato – dalle calzature ai gioielli e abiti da sposa – e ha confermato anche alla luce delle recenti visite a Parigi e a Roma che “solo gli italiani hanno quell’elettricità creativa”.

Elettricità ritrovata che forse ha permesso di avere un segno più nel comparto moda, dopo un pesante -30%. Grazia Pitocchi, di Elle, dice: “Per il prossimo anno, anche in inverno, è d’obbligo il rosso nel guardaroba”.

Tutti, all’unanimità, hanno lanciato dal palco pesarese il messaggio di valorizzare e comprare made in Italy.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>