Musicae Amoeni Loci, a Gradara il Coro Polifonico Jubilate di Candelara

di 

16 luglio 2015

Il Coro polifonico Jubilate di Candelara

Il Coro polifonico Jubilate di Candelara

GRADARA – Secondo appuntamento musicale con il Festival di musica antica in colline e castelli “MUSICAE AMOENI LOCI’’ giunto alla XII edizione e che si terrà fino al 16 agosto 2015. La prestigiosa manifestazione musicale, diretta dal maestro Willem Peerik, è patrocinata dalla Presidenza del Consiglio della Regione Marche, Provincia di Pesaro e Urbino e Comune di Pesaro. Hanno inoltre contribuito WEPESARO, Circoscrizione Borghi e Castelli, Pro Loco di Candelara, Associazione Culturale L’Anfora, Associazione La Stele, Comune di Mombaroccio, Pro Loco di Mombaroccio e Comune di Monteciccardo. Sponsor 2015: Polimor, Carifano, Banca dell’Adriatico, Hsl security, Banca Marche, Filippini Trasporti e Netcompany.

Venerdì 17 luglio, alle ore 21.30 presso la Rocca Demaniale di Gradara, si svolgerà il concerto finale del convegno “Il medioevo fra noi’’ seconda edizione “La spada nella rocca’’. Il concerto, dal titolo CAVALIERI E PELLEGRINI, comprende musica medievale dal Carmina Burana Codex, Llibre Vermell di Montserrat, Laudario di Cortona. Solisti Giorgio Pinai: flauti,cornamuse, percussioni e Fabrizio Lepri:viella. Coro Polifonico Jubilate di Candelara diretto da Willem Peerik. Il concerto è in collaborazione con la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio delle Marche Ancona,sede distaccata presso Palazzo Ducale di Urbino.

I più conosciuti Carmina Burana di Carl Orff hanno avuto degli illustri e poco conosciuti antenati, raccolti nei Carmina Burana Codex del XIII secolo, che su 112 fogli di pergamena riporta ben 315 testi poetici. La denominazione esatta era: Codex Latinus Monacensis, la più imponente raccolta di versificazione medlolatina giunta fino a noi. Il Coro Jubilate, proporrà alcuni testi musicali, originali, nella splendida cornice della Rocca di Gradara.

Il Llibre Veremll de Montserrat, di cui verranno eseguiti alcuni preziosi brani musicali, è un manoscritto conservato presso il monastero di Montserrat, vicino a Barcellona. Contiene una collezione di canti medievali e altro contenuto liturgico, risalente alla fine del Medioevo. Il manoscritto fu copiato verso la fine del XIV secolo. Inizialmente conteneva 172 fogli scritti sulle due facciate. Se ne sono perduti 35: dei 137 restanti, solo sette contengono musica. Il Llibre Vermell è l’unico testo che durante le razzie napoleoniche al monastero di Montserrant, che venne saccheggiaot, si salvò dalle fiamme appiccate dai soldati. La musica del Llibre Vermell comprende canti e danze dei pellegrini che si dirigevano al Monastero di Montserrant.

Infine il Laudario di Cortona, di cui il Coro Jubilate eseguirà dei significativi brani, è un codice musicale manoscritto italiano della seconda metà del XIII secolo, contenente una collezione di laude, ben 66 di cui 44 della prima parte sono con musica. Ingresso gratuito.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>