I versi di Wystan Hugh Auden a Pesaro per l’Angolo della Poesia 2015

di 

18 luglio 2015

Wystan Hugh Auden

Il poeta Wystan Hugh Auden

PESARO – Si apre con la serata dedicata a Wystan Hugh Auden la quinta edizione de L’Angolo della poesia, intuizione e progetto dell’autore Giuseppe Saponara, promossa dal Comune di Pesaro, dalla Regione Marche e dalla Provincia di Pesaro e Urbino in collaborazione con l’Università degli Studi Carlo Bo di Urbino, l’Associazione Melampo Amici della poesia, partner Banca dell’Adriatico. Una rassegna pensata non solo per promuovere la poesia in tutte le sue forme, ma anche per favorire l’incontro e il confronto tra cittadini e regalar loro ogni sera stupore, bellezza e spunti di riflessione attraverso filmati RAI, strisce di fumetti, narrazioni di vite di personaggi famosi.

Ospiti del primo appuntamento dell’Angolo della Poesia 2015, lunedì 20 luglio alle ore 21.15 a Rocca Costanza, saranno il poeta e scrittore Franco Buffoni, lo psichiatra e scrittore Marco Ercolani e il musicista Jimmy Villotti, protagonisti della serata dedicata lunedì 20 luglio al poeta inglese Auden.

L’appuntamento per il pubblico a Rocca Costanza si aprirà già alle ore 19 con lo spazio “preserale” per gli incontri letterari con autori contemporanei. Alle 20.45 seguirà il momento dedicato al racconto di vite straordinarie che hanno tutto il sapore della poesia: si partirà dunque lunedì con la vita di John Belushi, narrata attraverso la trasmissione di Radio Rai Tre Wikiradio.

All’interno di Rocca Costanza sarà presente un punto ristoro a cura del ristorante Agririo e delle Tenute Carlini. Dalla zona mare si potrà raggiungere la Rocca anche attraverso bus navetta.

Wystan Hugh Auden

Il poeta Wystan Hugh Auden

Wystan Hugh Auden, dopo essere stato in Islanda, aver preso parte alla guerra civile in Spagna e aver visitato la Cina con C. Isherwood, Auden si trasferì negli USA e più tardi ne prese la cittadinanza. Sposò Erika Mann, scrittrice antifascista figlia di Thomas Mann. Abile sperimentatore di tutte le forme e gli stili poetici (ha scritto ballate, villanelle, sestine, terza rima alternando stile epigrammatico e colloquiale), Auden annovera tra i poeti che più hanno contato nella sua formazione Yeats e Rilke. Il linguaggio di Auden si è fatto, col passare degli anni, sempre più oscuro e la tendenza a isolarsi in esperimenti formali sempre più accentuata. Nel 1957 gli è stato assegnato il premio internazionale Feltrinelli. Tra le sue raccolte più note Lettere dall’Islanda, La verità, vi prego, sull’amore, Shorts, Lo scudo di Perseo, Viaggio in una guerra.

L’Angolo della poesia si confermerà anche quest’anno un’alchimia di voci, musica, immagini televisive e cinematografiche, arricchite da collegamenti via Skype, musica e testimonianze dal vivo dei protagonisti di quel viaggio sempre imprevedibile e rivelatore chiamato poesia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>