Omicidio a Sant’Angelo in Vado: 17enne sgozzato e gettato nel dirupo

di 

20 luglio 2015

Una veduta di Sant'Angelo in Vado

Una veduta di Sant’Angelo in Vado

SANT’ANGELO IN VADO – Trovato il cadavere di un ragazzo di 17 anni a Sant’Angelo in Vado. Sul posto, oltre ai carabinieri, i vigili del fuoco del distaccamento di Macerata Feltria, intervenuti dalle 15.40 circa fino a dopo le 18.

Massimo riserbo, per diverse ore, sulle generalità del corpo senza vita ritrovato. Le indagini hanno portato a scoprire che si tratta di Islaele Lulli, un 17enne del luogo, il cui corpo è stato trovato in un dirupo con un profondo taglio alla gola. Ecco perché tutto porta a confermare che si è trattato di un omicidio.

Indagano i carabinieri di Pesaro.

IL COMUNICATO DEI CARABINIERI

Oggi, intorno alle ore 12,00, in località San Martino in Selva Nera del Comune di Sant’Angelo in Vado è stato rinvenuto il cadavere del diciassettenne Ismaele Lulli, studente del luogo.

I carabinieri del Comando provinciale di Pesaro e Urbino intervenuti sul posto ne rinvenivano il corpo, che giaceva in un dirupo nei pressi della locale chiesa e presentava lesioni tali da non poter escludere la responsabilità di terzi per la morte.

Le indagini, dirette dalla dottoressa Irene Lilliu della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Urbino, sono supportate dai carabinieri del reparto Investigazioni scientifiche di Roma.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>