Svolta sul delitto Ismaele Lulli: in stato di fermo entrambi i ventenni albanesi

di 

21 luglio 2015

SANT’ANGELO IN VADO – Stretta importante sulle indagini riguardanti il delitto di Ismaele Lulli. I Carabinieri del Comando Provinciale di Pesaro-Urbino avrebbero infatti già formalizzato il fermo di un responsabile dell’atroce delitto del 17enne studente vadese ritrovato esanime – e con una profonda lacerazione alla gola, mani e piedi legati – nella mattinata di lunedì nella boscaglia di una scarpata nei pressi della chiesa di San Martino in Selvanera nel territorio di Sant’Angelo in Vado. Il ragazzo era sparito domenica sera e aveva mandato un sms in cui annunciava la volontà di trasferirsi a Milano.

Nella notte i Carabinieri avevano messo sotto torchio due ragazzi albanesi di 20 e 21 anni, uno residente a Urbania e uno a Sant’Angelo in Vado, reputati conoscenti di Ismaele Lulli. Sui due sospettati le indagini si erano canalizzate conIsmaele Lulli perquisizioni serrate sia nelle abitazioni che nelle auto dei due ventenni nel corso della nottata fra lunedì e martedì. Sarebbero state trovate tracce importanti.

Oggi sono previsti i rilievi dei Ris di Roma presenti a Sant’Angelo in Vado così come l’autopsia sul corpo del ragazzo trasferito al Torrette di Ancona. Ancora da definire la data dei funerali.

Ismaele Lulli frequentava l’istituto Alberghiero di Piobbico e un interlocutorio sms alla madre nella giornata di domenica aveva fatto scattare l’allarme per un’eventuale scomparsa risolta nella mattinata di lunedì col ritrovamento del corpo senza vita del ragazzo da parte di un passante.

Il sindaco di Sant’Angelo in Vado Giannalberto Luzi ha indetto il lutto cittadino.

Alle ore 10, di domani, a Pesaro, alla caserma “Robusto Antonelli”, sede del Comando Provinciale dei Carabinieri di Pesaro e Urbino, è stata annunciata  una conferenza stampa, durante la quale saranno illustrati i dettagli sull’omicidio del 17enne di Sant’Angelo in Vado (PU), con il fermo di due giovani di origine albanese.

 

3 Commenti to “Svolta sul delitto Ismaele Lulli: in stato di fermo entrambi i ventenni albanesi”

  1. brusco 54 scrive:

    Forse è ora che cominciamo a interrogarci sulla presenza di… tropppppi ospiti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>