Imparare a ridere e educare alla felicità. A Fano l’esperta Letizia Espanoli

di 

23 luglio 2015

FANO – Due giornate sul ben-essere. Deborah De Angelis, assistente sociale, coordinatrice della Casa per Anziani “Familia Nova” e teacher di yoga della risata ha invitato Letizia Espanoli, formatrice con esperienza trentennale di lavoro nell’area socio sanitaria, in particolare nel campo delle demenze, della leadership, dell’organizzazione di residenze sanitarie per anziani. La Espanoli negli ultimi anni ha approfondito discipline come lo yoga della risata (in aprile è stata nominata ambasciatrice dello yoga della risata nel mondo) con l’obiettivo di educare alla felicità.

Letizia Espanoli

Letizia Espanoli

Sabato 25 luglio dalle 18 alle 20 viene proposto un workshop dal titolo “Salute e felicità”: un laboratorio teorico-pratico con esercizi di respirazione, rilassamento e yoga della risata, condotto da Deborah De Angelis e Letizia Espanoli. Il workshop si terrà presso la sala della Mediateca Montanari, aperto a tutti, avrà un costo di 15€ e non è necessaria la prenotazione.

Lunedì 27 luglio la dottoressa Espanoli condurrà due workshop, presso il Centro Alzheimer “Margherita”: il primo workshop, dalle 9.30 alle 13 approfondirà il tema della persona con demenza e la comunicazione con essa, nel secondo workshop, dalle 14 alle 17.30 si parlerà di comportamenti speciali in persone speciali. Per entrambi è preferibile l’iscrizione e hanno ciascuno un costo di 25€. A seguire alle ore 21 sarà gratuita e aperta a tutta la cittadinanza una serata che approfondirà il tema della demenza, assieme alla presentazione del libro “De-mente? No! Sente-mente”. Gli eventi sono stati fortemente voluti dall’assessore Bargnesi e sono stati patrocinati dal Comune di Fano, che ha mostrato una forte sensibilità verso tematiche sempre più emergenti come quello della demenza e in maniera più generale il benessere della persona. L’assessore Marina Bargnesi ritiene che questi appuntamenti nella nostra Città, consentano di riqualificare i servizi offerti alle persone anziane, dotando gli operatori e tutta la comunità locale di strumenti di lavoro relazionale insostituibili.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>