Angolo della Poesia, domenica (21.15) ultimo appuntamento dedicato a Sergio Quinzio

di 

25 luglio 2015

PESARO – Si conclude domani a Rocca Costanza L’Angolo della poesia, intuizione e progetto dell’autore Giuseppe Saponara, promossa dal Comune di Pesaro, dalla Regione Marche e dalla Provincia di Pesaro e Urbino in collaborazione con l’Università degli Studi Carlo Bo di Urbino, l’Associazione Melampo Amici della poesia, partner Banca dell’Adriatico. Una rassegna pensata non solo per promuovere la poesia in tutte le sue forme (quest’anno protagonisti sono stati i versi di Auden, Antonia Pozzi, Machado, Pound, Kavafis, Marina Cvetaeva e Sergio Quinzio cui è dedicata la serata di domani), ma anche per favorire l’incontro e il confronto tra cittadini e regalar loro ogni sera stupore, bellezza e spunti di riflessione attraverso filmati RAI, strisce di fumetti, narrazioni di vite di personaggi famosi.

 

Sergio Quinzio

Sergio Quinzio

Ospiti di quest’ultimo appuntamento dell’Angolo della Poesia 2015, domenica 26 luglio alle ore 21.15 a Rocca Costanza, saranno il filologo musicale Gianni Garrera, il flautista Andrea Ceccomori, il critico letterario Rolando Damiani, il pittore Mario Raciti e il poeta Piero Marelli, protagonisti della serata dedicata a Sergio Quinzio.

L’appuntamento per il pubblico a Rocca Costanza si aprirà come sempre già alle ore 19 con lo spazio “preserale” per gli incontri letterari con autori contemporanei che in questo caso vedrà protagonista Nardo Filippetti. Alle 20.45 seguirà il momento dedicato al racconto di vite straordinarie che hanno tutto il sapore della poesia e domenica sarà il turno di Muhammad Alì, la cui storia prenderà vita attraverso la trasmissione di Radio Rai Tre Wikiradio.

Sergio Quinzio (Alassio, 1927-Roma, 1996): di origini liguri, Sergio Quinzio ha prestato servizio per 17 anni nella Guardia di finanza, da cui si è congedato con il titolo di capitano. Ha poi vissuto in isolamento per 14 anni in un piccolo paese delle Marche, a Isola del Piano, dove ha intrapreso quello studio approfondito della Bibbia che è stato l’impegno costante della sua vita. Saggista, commentatore di temi religiosi, teologo, negli ultimi anni si è trasferito a Roma. Ha collaborato con La Stampa, il Corriere della sera, l’Espresso, unendo le sue doti di fine biblista e di efficace divulgatore culturale. Quinzio è approdato, negli ultimi anni, ad un cristianesimo tragico incentrato sulla “sconfitta di Dio”, sulla constatazione disperata che la promessa messianica è stata elusa e delusa e che la stessa esistenza della divinità è minacciata dall’impotenza e dal rischio. All’interno di questo orizzonte di pensiero che pone in relazione nichilismo e cristianesimo, ontologia del declino e “Dio debole”, si spiega il sodalizio intellettuale con Gianni Vattimo e con altri filosofi e pensatori contemporanei.

All’interno di Rocca Costanza sarà presente un punto ristoro a cura del ristorante AgriRio e delle Tenute Carlini. Dalla zona mare si potrà raggiungere la Rocca anche attraverso bus navetta.

L’Angolo della poesia si conferma anche in quest’ultima giornata un’alchimia di voci, musica, immagini televisive e cinematografiche, arricchite da collegamenti via Skype, musica e testimonianze dal vivo dei protagonisti di quel viaggio sempre imprevedibile e rivelatore chiamato poesia.

L’invito per il pubblico e i cittadini sarà quello di commentare e raccontare in diretta il loro rapporto con L’Angolo della Poesia anche sui social utilizzando l’hashtag #AngoloPoesiaPesaro. I commenti più belli saranno condivisi sulla pagina facebook ufficiale della manifestazione (https://www.facebook.com/AngoloPoesiaPesaro).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>