Prg Light, Drudi: “Confrontiamoci per il bene del centro storico”

di 

28 luglio 2015

PESARO – “In un sistema economico che, dopo la crisi, impone grandi cambiamenti nelle città di tutto il mondo, anche Pesaro si deve chiedere come riportare i cittadini a vivere in modo attivo il proprio centro”. Così si è espresso il presidente della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino, Alberto Drudi, che domani mattina (mercoledì 29 luglio) ha convocato, a Palazzo dell’Economia, gli amministratori comunali e le associazioni di categoria. “Da qui la necessità che ci siano consultazioni preventive al lancio del progetto – ha aggiunto Drudi -. E’ una questione di metodo: collaborazione e confronto, dunque, non possono che fare bene”.

Alberto Drudi

Alberto Drudi

Secondo il presidente, “l’iniziativa della giunta comunale si rende necessaria in un contesto economico e sociale in continua trasformazione, che richiede scelte innovative anche coraggiose, senza ovviamente penalizzare il tessuto delle nostre piccole imprese, che costituiscono tradizionalmente l’ossatura del nostro sistema economico, anche sotto il profilo occupazionale”.

“Sono certo che dal tavolo possano emergere proposte equilibrate – ha aggiunto Drudi – tra esigenze di sviluppo e rivitalizzazione del centro storico pesarese e salvaguardia della competitività della micro-impresa, artigiana e commerciale in particolare”.

Qual è l’interesse dell’ente camerale nel Prg light? “Tra le prime competenze della Camera di Commercio c’è lo sviluppo dell’economia e dei suoi territori nell’interesse del sistema delle imprese, così come siamo intervenuti sul porto di Pesaro, sulla sicurezza nella città finanziando l’installazione di alcune telecamere, così come a suo tempo siamo intervenuti sul porto di Fano, sulle fermate dei treni a Pesaro, sulla Fano-Grosseto, con questo incontro vorremmo trovare la sintesi, perché Pesaro sia una città dove si sta bene e dove ci siano spazi per vivere, per lavorare, per poter organizzare al meglio il tempo libero”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>