Un agosto dalle vibrazioni Jazz. Taglio del nastro al festival Urbino Plays Jazz

di 

28 luglio 2015

URBINO – Tre serate per una prima edizione pronta ad avvolgere l’agosto urbinate. Pronto ai nastri di partenza Urbino Plays Jazz, festival che si svolgerà nelle serate dell’ 8, 9 e 10 agosto alternandosi fra piazza San Francesco, il Cortile Santa Chiara (sede dell’ISIA)  e il Collegio Raffaello e proponendo un felice connubio fra esiibizioni di giovani talenti e artisti affermati. Una 3 giorni ricca di appuntamenti che scatterà dalla piazzetta delle Erbe, quando alle ore 18 dell’8 agosto Raphael Gualazzi e Daniele Di Gregorio apriranno il festival. Una scelta non casuale questo piccolo luogo raccolto in via Raffaello, a spiegarlo l’assessore agli eventi Maria Francesca crespini:”Piazzetta delle erbe è stato scelto da Raphael, perché è li che ha fatto il suo primo concerto.” 

Grazie all’associazione Urbino Jazz Club, alla quale il comune di Urbino consegnerà nella giornata dell’8  agosto una sede (al primo piano della Casa della Poesia) questa “data zero” è nata dalle ceneri da uno degli eventi di punta della città ducale negli anni passati: Frequenze Disturbate. Fondamentale il sostegno di AMAT che grazie all’esperimento dello scorso anno ad Urbino con l’associazione, ora, e per i prossimi tre anni, oltre a teatro e danza si occuperà anche di musica. L’obiettivo? Preservare e interpretare il patrimonio del Jazz che è stato il trait d’union tra amministrazione comunale, Urbino Jazz Club e AMAT.

“Portare un patrimonio immateriale (il 30 aprile è la giornata istituita dall’UNESCO dedicata al jazz) in un patrimonio materiale UNESCO come Urbino è il massimo.” L’invito di Riccardo Conte presidente dell’associazione.

 

PRIMA SERATA

Urbino Plays Jazz si apre sabato 8 agosto in piazza San Francesco alle 18 con un omaggio degli enfants du pays Raphael Gualazzi Daniele Di Gregorio che, in qualità di ambasciatori della manifestazione e per la prima volta insieme, dedicheranno alla loro città alcuni brani del repertorio jazz. L’intervento dei due artisti urbinati è un augurio al nuovo festival e un invito a chi si occupa di arte a collaborare per rendere la città ducale sempre più un luogo di scambio culturale vero e partecipato. Il festival entra nel vivo al Collegio Raffaello alle 19 con Jazz around Rimini, contenitore creato da un collettivo di musicisti appassionati di jazz, in “With(out) a Song”. Al sassofonista Simone La Maida e al chitarrista sammarinese Roberto Monti, affiatati in anni di lavoro insieme, si unisce la splendida voce di Sara Jane Ghiotti in un continuo dialogo fra improvvisazione e interpretazione. A chiudere la serata Quintorigo & Roberto Gatto nell’entusiasmante “Play Frank Zappa” (Cortile santa Chiara alle 21.30) “sentito, onesto, filologico e sperimentale ringraziamento” del quintetto insieme al grande batterista e, insieme, opera monografica per fare conoscere e riscoprire l’universo del geniale compositore e sperimentatore.

SECONDA SERATA

Domenica 9 Urbino Plays Jazz propone come primo appuntamento quello con i due giovani talenti spagnoli Rubén Carlés al contrabbasso e Alberto Palau al pianoforte in un progetto di brani originali  (piazza San Francesco alle 18.30). Alle 21.30 al Cortile Santa Chiara sarà invece in scena il Latin Sextet del trombonista Massimo Morganti, uno dei talenti europei dello strumento. A proporre il progetto di un jazz declinato in chiave afro-cubana e afro-caraibica è una formazione di altissimo profilo nella quale, oltre a Morganti, fanno parte il batterista Massimo Manzi, il contrabbassista Paolo Ghetti Pedro Spallati al sax, Michele Francesconi al piano e Lorenzo Ghetti Alessandri alle percussioni e, in veste di ospite, Aldo Procida alle percussioni africane.

TERZA SERATA

Lunedì 10 agosto si comincia sulle note di Zadeno Trio (Claudio De Rosa jr. al sax, Alessio Bruno contrabbasso e Jacopo Zanette batteria, in piazza San Francesco alle 18.30) che esplora il repertorio jazzistico dalla tradizione alla contemporaneità. Chiusura al Cortile Santa Chiara alle 21.30 con la pianista Francesca Tandoi accompagnata da Frits Landesbergen alla batteria e Frans van Geest al contrabbasso in un concerto di standard e classici del jazz reinterpretati in una chiave mainstream ma molto fresca.

 

Biglietti: ingresso gratuito a tutti gli appuntamenti a Piazza San Francesco e al Collegio Raffaello. Ingresso 3 euro per i concerti al Cortile Santa Chiara (gratuiti per gli associati a Urbino Jazz Club). Biglietti in vendita al Cortile la sera di spettacolo dalle 20.30, su www.vivaticket.it, nei punti vendita del circuito AMAT/Vivaticket e al Call center dello spettacolo delle Marche! Al numero 071 2133600.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>