Consultinvest, il 4 ottobre il campionato parte da Avellino. Il debutto in casa contro Pistoia

di 

29 luglio 2015

PESARO – Pur mancando più di due mesi alla data di inizio – fissata per il 4 di ottobre – è innegabile che con la presentazione della campagna abbonamenti della Consultinvest avvenuta ieri ( per saperne di più clicca su http://www.pu24.it/2015/07/29/brava-vuelle-abbonamenti-a-prezzi-contenuti-e-tante-novita-interessanti/167804/) e la compilazione del calendario da parte della Legabasket, prenda il via ufficialmente la stagione agonistica 2015-16 del campionato italiano di pallacanestro di Serie A, con la novità del ritorno di Torino (15°) tra le big dopo più di 20 anni di assenza e il mesto abbandono di Roma, che ha preferito rifugiarsi in serie A2 per non sparire del tutto, dando così la possibilità a Caserta (10°) di essere ripescata e riprendersi quel posto che le era stato tolto dalla Vuelle lo scorso 10 maggio, ed è proprio all’ultima giornata che il tifoso pesarese ha subito rivolto il suo sguardo, memore delle due salvezze conquistate in extremis all’Adriatic Arena negli ultimi 24 mesi, ma questa volta non si giocherà più tra le mura amiche, ma si finirà il campionato proprio nel capoluogo piemontese.

Naturalmente è difficile stabilire a priori se questo calendario sia stato più o meno benigno con i ragazzi di coach Paolini, perché le variabili sono tantissime e in questo momento non possiamo sapere in che stato di forma saranno le nostre avversarie quando le incontreremo, ma per una squadra giovane come la Vuelle, bisognosa di trovare il suo equilibrio e i suoi meccanismi, un inizio non diciamo soft, ma neanche impossibile come quello uscito dal computer della Legabasket, potrebbe dare ai ragazzi di coach Paolini un piccolissimo vantaggio, anche se attualmente è difficile stabilire una vera e propria gerarchia, con il mercato in pieno svolgimento e una generale tendenza delle squadre a rivoluzionare il proprio roster. Le semifinaliste dell’anno scorso – Milano (13°), Sassari (8°), Venezia (11°) e Reggio Emilia (5°) – non dovrebbero avere problemi a riconfermarsi ad altissimo livello, ma dietro ci sarà una lotta serrata per agguantare le altre 4 posizioni utili per Coppa Italia prima e playoff poi, con Cantù (14°) che si affiderà al talento di LaQuinton Ross, la Virtus Bologna (4°) che è stata la prima a chiudere la campagna acquisti, Brindisi (7°) che per l’ennesima volta ha rivoluzionato il proprio roster e Trento (6°) che ha tutte le intenzioni di confermarsi su un buon livello. Potrebbe essere Cremona (9°) una delle sorprese stagionali, con le conferme di Luca Vitali e Marco Cusin e l’ingaggio di Elston Turner, ma anche Avellino (1°) e Varese (3°) sembrano attrezzate per puntare direttamente alla metà classifica, chi rimarrà allora a lottare con la Consultinvest per la salvezza? Oltre a Caserta e Torino, dovrebbero essere Pistoia (2°) e Capo D’Orlando (12°) le due principali indiziate, anche se sappiamo che bastano un paio di buoni americani per compiere un salto di qualità e trovarsi catapultati nella parte sinistra della classifica.

Tifosi della Vuelle già carichi

Tifosi della Vuelle già carichi

Si comincerà dunque domenica 4 ottobre con la trasferta di Avellino, in un inizio di campionato che vedrà la Vuelle debuttare in casa contro Pistoia al turno successivo, anticipi e posticipi permettendo, non conoscendo ancora chi sarà tra Sky, Rai e Gazzetta Tv ad aggiudicarsi i diritti televisivi della serie A, si giocherà quasi sempre di domenica, tranne mercoledì 23 dicembre, sabato 26 marzo – prima di Pasqua – e l’ultimo turno anticipato a sabato 30 aprile, con i playoff che inizieranno appena due giorni dopo, saranno sette mesi da vivere tutti di un fiato per una Consultinvest consapevole di partire dall’ultima fascia, ma pronta a dare filo da torcere a tutte le atre 15 formazioni.

N.B. Vicino al nome di ogni città, abbiamo inserito – tra parentesi – il numero della giornata che la vedrà impegnata contro la Consultinvest.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>