DJ Shelton, un anno dopo. Alla scoperta della nuova ala grande biancorossa che la VL ha opzionato anche per il 2017

di 

2 agosto 2015

Penultimo nuovo arrivo in casa Consultinvest: la Vuelle ha ingaggiato con un contratto annuale e con l’opzione per quello successivo, D.J.Shelton, ala 24enne di 208 cm, proveniente dal campionato belga, dove con la maglia dei Kangoereos ha disputato l’ultima stagione, con medie discrete – 14.6 punti, 5.4 rimbalzi – dopo essere stato protagonista per tre anni in Ncaa con l’Università di Washington State, non selezionato per il draft Nba, ha scelto di iniziare la sua carriera professionistica da un campionato minore come quello belga, con la speranza di mettere in mostra le sue qualità e innalzare il livello agonistico in quella successiva, finendo per firmare con Pesaro che già nello scorsa estate aveva cercato di ingaggiarlo.

Che tipo di giocatore è D.J. Shelton?

DJ Shelton

DJ Shelton

Ala grande versatile con doti fisiche sopra la media, capace di giocare sia da numero quattro che da cinque, non eccelle in nessuna fase specifica, ma ha la capacità di rendersi utile in tutte le situazioni, con un bagaglio tecnico discreto che gli consente di produrre punti in prossimità del ferro con movimenti dentro l’area colorata, dove è in grado di segnare sfruttando il jump dai quattro metri, destro naturale, ama usare la sua mano forte anche in penetrazione, con qualche problema nel battere l’avversario diretto in velocità, non essendo propriamente un fulmine di guerra sul parquet, non gli mancano le doti atletiche per volare sopra il ferro chiudendo gli assist dei compagni con spettacolari alley –oop e come tutte le ali grandi moderne può sfruttare il tiro da tre punti come arma tattica, anche se le percentuali dall’arco sono ampiamente migliorabili – 30% in carriera – ma la voglia di stare in palestra non gli fa difetto e coach Paolini e il suo staff avranno il compito di trasformarlo in un giocatore a 360°, capace di rendersi utile in tutte le fasi del gioco.

In fase difensiva sa farsi valere sia contro i centri che le ali grandi avversarie, con una buona velocità di piedi che gli consente di contenere gli scivolamenti avversari e di non farsi superare, mentre sfrutta centimetri e chili per combattere ad armi pari anche contro pivot di ruolo, rimbalzista di posizione, dovrebbe migliorare nell’uso del taglia fuori specialmente in fase difensiva, mentre la sua buona visione di gioco potrà venire utile in diverse occasioni, specialmente quando verrà schierato in post alto, dove può servire i compagni sul perimetro per un comodo tiro da fuori o servire il tagliante con assist dentro l’area colorata.

Cosa si aspetta da D.J. Shelton la Consultinvest?

Dovrà essere il trait d’union della squadra, l’uomo capace di dare una mano a Mo Walker, sotto canestro, senza dimenticarsi di aprire le difese col tiro da fuori, compito che Shelton dovrà svolgere diligentemente senza snaturare il suo stile di gioco non appariscente, ma redditizio, potrà essere schierato qualche minuto anche da ala piccola, ma solamente in caso di necessità non avendo le caratteristiche tecniche per contrastare i due metri atletici che gli avversari possono schierare in quel ruolo, con il suo arrivo la Consultinvest si è assicurata un giocatore con un anno di esperienza europea e con grossi margini di miglioramento, tenendosi sempre aperta la strada che porta a Semaj Christon, playmaker nel mirino della Vuelle da una decina di giorni e che potrebbe firmare proprio nelle prossime ore.

CONSULTINVEST 2015-16:

Quintetto: Panchina:

Playmaker: xxxxx Basile (confermato)

Guardia: Lacey (nuovo) Ceron (nuovo)

Ala Piccola: McKissic (nuovo) Serpilli (nuovo)

Ala Grande: Shelton (nuovo) Gazzotti (nuovo)

Centro: Walker (nuovo) Candussi (nuovo)

Allenatore: Riccardo Paolini (confermato)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>