Brodetto e Torricini, appuntamento col gusto alla Data di Urbino

di 

3 agosto 2015

URBINO – Mare e monti, o meglio Brodetto e Torricini dal 7 al 9 agosto alla DATA di Urbino, presidio Expo del gusto. Il tipico piatto dei pescatori fanesi, appartenente alla cucina povera ma gustosa, che è diventato nel tempo una delle bandiere enogastronomiche non solo della provincia, ma delle Marche.
Apprezzato in tutto il mondo, del quale ne esistono ricette simili, e celebrato nel mese di settembre al Lido di Fano, il Brodetto è pronto a conquistare il palato degli urbinati e non solo.

Un momento della presentazione

Un momento della presentazione

Si inizia venerdì 7 con una serata su invito a ritmo di Jazz, ci sarà infatti una preview di Urbino Plays Jazz che dall’8 al 10 ritmerà la città ducale. Una serata-viaggio nel mondo della preparazioni con abbinamenti di Bianchello.
Sarà sempre lo chef Daniele Bocchini, custode dell’antica e autentica ricetta a base di pesci, che un tempo erano considerati minori e quindi rimanevano in barca e conserva, perché i pescatori non disponevano di pomodori freschi, che l’8 e il 9 preparerà per tutti il Brodetto al prezzo promozionale di 15, abbinato a del vino della cantina Fiorini. L’iniziativa è promossa da Confesercenti Pesaro e Urbino che da anni ha portato alla ribalta la preparazione.
“Un’anteprima che vuole coniugare cultura del cibo con l’arte della capitale del Rinascimento, legandosi si ad una città che non è bagnata dal mare, ma che per la sua storia rappresenta, come il Brodetto, la bella provincia nel mondo-spiegano da Confesercenti-creando una sinergia che coinvolga le eccellenze di tutto il territorio: dai funghi di SanSisto al Tartufo di Acqualagna e Sant’Angelo in Vado, così a offrire un’esperienza variegata.”
Soddisfatta della scelta promozionale intrapresa dall’Associazione anche l’assessore agli eventi e marketing territoriale della città di Urbino, Maria Francesca Crespini:”Essere stati scelti come presidio expo ha fatto, e farà si che si mettano in rete tutte le realtà del territorio per una promozione uniforme.” Non sarà solo il gusto ad essere appagato ma anche anche la vista, ricorda Crespini, perché sempre all’orto dell’Abbondanza è stata allestita una mostra dei più importanti incisori mondiali, nella città capitale dell’incisione; in un periodo ricco di eventi di livello come questo ad essere appagato, sarà sicuramente l’animo dei visitatori. Dunque, per il fine settimana, è d’obbligo una visita nella città di Federico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>