Inseguimento a ubriaco per le vie di Pesaro. Fermato 27enne

di 

3 agosto 2015

PESARO – Gli si mostra la paletta, ma all’alt preferisce la fuga. Un inseguimento finito però con un alt solo posticipato e la rilevazione di un tasso alcolemico di tre volte superiore al consentito.

Episodio accaduto nella nottata tra sabato e domenica quando, nell’ambito dei servizi di controllo delle “stragi del sabato sera”, il personale della Polizia Stradale di Pesaro stava effettuando un posto di controllo sulla statale 16 all’altezza dell’istituto alberghiero “S.Marta”.

Foto di repertorio di controllo etilometrico

Foto di repertorio di controllo etilometrico

Verso le 3 di notte la pattuglia intimava l’alt ad una Alfa Romeo che procedeva da Fano verso Pesaro. All’alt però il conducente si metteva subito in fuga. Inseguito dagli agenti, iniziava così un inseguimento nella zona mare. Dopo vari tentativi di blocco il mezzo veniva fermato in largo Aldo Moro.

Il conducente del veicolo, un 27enne, residente a Bologna ha subito mostrato chiari sintomi di ebbrezza alcolica. Infatti al controllo etilometrico aveva un tasso oltre 3 volte il limite previsto. Agli agenti che lo hanno fermato rispondeva di avere tentato la fuga proprio perché consapevole del suo stato di alterazione. Ora rischia una ammenda fino ai 6.000 euro, l’arresto da 6 mesi ad 1 anno e la sospensione della patente fino ai 2 anni.

Durante i servizi di “controllo” stragi sono stati sottoposti a controllo etilometrico 25 conducenti, 4 quelli risultati positivi per i quali si è proceduto, a seconda della gravità, alla denuncia all’Autorità Giudiziaria o segnalazione in Prefettura.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>