Paolo Rossi omaggia Cagli con l’improvvisazione. Oltre 200 spettatori per la lezione di comicità

di 

4 agosto 2015

CAGLI – Con la “Serata di Improvvisazione Comica” di lunedì 3 agosto, il Teatro di Cagli si conferma polo di attrazione culturale per tutta la Provincia di Pesaro Urbino. Oltre 200 persone hanno animato la platea e i palchi per il “varietà teatrale” condotto da un brillante Paolo Rossi assieme agli attori e ai musicisti della sua compagnia. Gli attori hanno concluso con questo omaggio alla città, un’intensa settimana cagliese di lavoro assieme al regista Giampiero Solari, per la preparazione del “Molière: la recita di Versailles” prodotto dal Teatro Stabile di Bolzano che dall’autunno in poi andrà in scena sui palchi dei principali teatri italiani.

Paolo Rossi

Paolo Rossi

E Paolo Rossi, sempre sul palco, guida la compagnia come un capocomico di altri tempi, dettando i tempi delle performance, inframezzate dalle sue irresistibili gag.

E la serata scorre veloce, con l’apparizione in scena di tutti gli attori, prima fra tutte Lucia Vasini. L’attrice, con ironia e dolcezza, duetta con Rossi parlando di amore e relazioni, concludendo con un velato primo omaggio al grande Enzo Jannacci.

Poi tocca a tutti gli altri attori, fra “esercitazioni guidate” di recitazione, monologhi e duetti. Sempre con la sorridente conduzione di Paolo.

Il finale è un nuovo e mai superfluo omaggio a Enzo Jannacci con una versione country western di “Ho visto un re” con una serie di divertentissimi scambi di battute fra Paolo Rossi e il fido chitarrista Emanuele dell’Aquila e tutto il pubblico in piedi a battere le mani e cantare l’immortale ritornello “E sempre allegri bisogna stare …”.

Si conclude al meglio la prima esperienza di “Asilo creativo” per artisti, un progetto ideato e portato avanti da Sandro Pascucci, direttore dell’Istituzione Teatro di Cagli.

Il prossimo appuntamento in cartellone è il concerto “La voce del violino” con la straordinaria musicista Iva Bittovà, Venerdì 7 agosto nei suggestivi spazi della Chiesa di San Francesco, produzione del festival ScheggiAcustica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>