Il 30esimo compleanno della Baia Imperiale continua con Steve Aoki. Dopo Snoop Dogg altro soldout in vista per sabato

di 

6 agosto 2015

GABICCE MARE – In trent’anni di storia la Baia Imperiale ha fatto ballare intere generazioni. Per festeggiare il suo compleanno più importante il locale simbolo della movida italiana ha deciso di regalarsi un calendario artistico senza eguali nel Paese. Dopo l’inizio in grande stile con gli Eiffel 65, il primo record stagionale con i DVBBS e il sold out della serata con Snoop Dogg (oltre 5mila persone), l’8 agosto sarà la volta di un altro grandissimo artista che ha bisogno di poche presentazioni, Steve Aoki.

Baia Imperiale (esterno)

Baia Imperiale (esterno)

Uno show molto atteso e tutto da vivere quello del dj americano, non solo per i suoi virtuosismi alla consolle. I dj-set di Aoki, infatti, sono celebri soprattutto per la loro forte carica energetica. «Tra le tante cose che ci ha chiesto c’è anche un tutorial su come preparare le torte – spiega divertito Carlo Capone, direttore generale della Baia – ci ha inviato un curioso manuale di 15 pagine con le richieste più disparate». Chi sarà nel club di Gabicce sabato, dunque, dovrà aspettarsi l’immancabile rito del lancio di torte dal palco, ma anche il tour del dj sopra i fan a bordo del suo canotto. Tra le altre richieste “folli” del dj americano ci sono quattro macchine spara-caramelle, 48 bottiglie d’acqua e tre bottiglie di champagne.

Baia Imperiale (interno)Anche questo uno show fortemente voluto dal giovane manager Carlo Capone, per il secondo anno alla direzione del locale. Questo “nuovo corso” ha avuto il merito di rilanciare la Baia attraverso una politica di valorizzazione della proposta artistica, avallata da importanti investimenti della proprietà, tutti ampiamente ripagati dal successo della scorsa stagione. Sull’onda degli ottimi risultati ottenuti, la discoteca ha deciso di intervenire anche a livello strutturale rifacendosi il look. Una consolle innovativa, una nuova pista da ballo, e un led wall lungo oltre venti metri per soddisfare le richieste degli artisti e dei dj più esigenti.

***SUNDAY CALENDAR  STORY FOR AUGUST 10, 2014. DO NOT USE PRIOR TO PUBLICATION********** LAS VEGAS, CA -- June 14, 2014--Grammy-nominated music producer and EDM musician and DJ, Steve Aoki is photographed at his Las Vegas area home, June 14, 2014. Aoki, known for "caking" people during his shows, where he throw sheet cakes at audience members, is photographed with a custom-made cake, with an image of his silhouette.   (Jay L. Clendenin / Los Angeles Times)

Steve Aoki

Ma lo spettacolo di Steve Aoki non sarà l’ultimo grande evento della stagione estiva della Baia. Per la notte delle stelle cadenti, il 10 Agosto, il club ospiterà Dj Antoine, mentre a Ferragosto nella consolle della discoteca sarà protagonista il duo australiano Nervo, attualmente al 21° posto nella classifica DjMag. Grande serata anche il 17 Agosto, con l’arrivo sotto il cielo di Gabicce di Mike Candys, il dj franco-svizzero, autore di hit celebri come Insomnia.

Data la portata degli eventi in programma, per agevolare l’acquisto dei biglietti online, è disponibile un sito dedicato www.ticketimperiale.com, mentre per chi volesse progettare da casa la sua vacanza in Romagna all’insegna della movida, è possibile costruire il proprio pacchetto hotel+ingresso al locale su www.pacchettibaiaimperiale.com.

 

Steve Aoki 1Steve Aoki, è nato nel 1977 a Miami, in Florida, ma le sue origini sono chiaramente giapponesi. Musicista e produttore discografico, si afferma come dj electro-house nel corso degli anni ’90. E’ noto al grande pubblico per i suoi show dal vivo ad alta carica energetica, in cui non è raro assistere a torte lanciate in faccia ai fan, docce di champagne e stage diving. Nel 1996, a soli 20 anni, fonda la sua casa discografica la Dim Mark Records. Con questa etichetta ha prodotto album di numerosi artisti electro-house come MSTRKRFT, The Bloody Beetroots, Felix Cartal e Mustard Pimp. Debutta come produttore esecutivo con la compilation “Pillowface and His Airplane Chronicles” (2008) in cui sono presenti brani di artisti come Justice, Peaches, Datarock, MSTRKRFT, Bloc Part e Franz Ferdinand. Il suo debutto con un album in studio arriva soltanto nel 2012 con “Wonderland”, seguito dopo pochi mesi da un remix dal titolo omonimo. Sempre nel 2012, il portale americano Pollstar indica Steve Aoki come l’artista dance campione di incassi in Nord America per i primi sei mesi dell’anno. Nel 2013 nasce il suo nuovo progetto “Neon Future”, con l’uscita del primo lavoro, “Neon Future I” in cui l’artista statunitense sperimenta nuove sonorità definite dallo stesso Aoki più “colorate ed emotive” rispetto all’album d’esordio. La data d’uscita del secondo atto del progetto “Neon Future II” non è ancora stata specificata, ma dovrebbe comunque avvenire entro il 2015. Attualmente Aoki si trova al 10° posto della classifica mondiale dei disc-jockey redatta da DjMag, il magazine britannico dedicato alla musica elettronica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>