Notte di San Lorenzo, straordinaria cartolina da Pesaro: per le stelle cadenti festa unica con 3.000 candele, picnic “in bianco” sulla spiaggia e concerti live

di 

6 agosto 2015

Candele sotto le stelle, la conferenza stampa di presentazione

Candele sotto le stelle, la conferenza stampa di presentazione

PESARO – “La ciliegina sulla torta di un’estate da record, uno straordinario spot di Pesaro, un evento unico mai realizzato prima, che diventerà un appuntamento di rilevanza nazionale e promuoverà turisticamente la nostra città”.

Così il sindaco Matteo Ricci introduce Candele sotto le stelle la notte di San Lorenzo, l’evento che si svolge lunedì 10 agosto (martedì 11 agosto in caso di maltempo) su tutto il litorale pesarese e che dopo l’operazione del “sole assicurato” accende di nuovo i riflettori su Pesaro. “Il colpo di scena di un’estate da guinness – continua il sindaco – non solo dal punto di vista climatico (la più calda degli ultimi anni) ma soprattutto per i tanti eventi e per gli apprezzamenti della gente. Siamo all’inizio di una strategia ma la direzione di marcia è chiara, lavoriamo per una città che sia sempre più conosciuta, e frequentata, che punta sul turismo e vuole aumentarne i servizi”.

E l’ouverture della festa delle 3mila candele è degna della città di Rossini. Un aperitivo sorseggiato in riva al mare, ascoltando la musica del “Cigno” pesarese.

Così infatti si apre la serata più romantica e scenografica dell’anno che vuole essere anche un omaggio al Rossini Opera Festival. Lunedì dieci agosto inaugura infatti il festival dedicato al celebre compositore pesarese e propone all’Adriatic Arena alle venti La gazza ladra (www.rossinioperafestival.it), trasmessa in diretta su Rai Radio 3. “Come per l’avvio del Pesaro Doc Fest, per la direzione artistica di Luca Zingaretti, che ha aperto la Notte Rosa – sottolinea il sindaco-, anche in questo caso i due eventi si promuovono a vicenda”.

“Abbiamo infatti il privilegio – sottolinea il vicesindaco Daniele Vimini con delega al turismo e alla cultura- di avere un evento mondiale ad un chilometro”.

In tutti gli stabilimenti balneari, da Baia Flaminia a Fosso Sejore, si potrà ascoltare, al tramonto, il melodramma (La gazza ladra) che ha avuto l’onore di dare il via nel 1980 alla primissima edizione del Rof. Uno spettacolo davvero impagabile.

Ma la serata continua, dopo l’aperitivo, la cena a lume di candela con la gluppa (si porta da casa “il cestino” con cibo e bevande ndr ) grazie a tavolate sistemate sulla battigia dai bagnini o nei punti ristoro con menù pensati ad hoc. Ogni stabilimento balneare potrà decidere autonomamente come organizzarsi per partecipare alla festa. “I bagnini sono tutti entusiasti e hanno garantito la massima collaborazione – aggiungono Sabina Cardinali, presidente dell’associazione pesarese bagnini, e Giacomo Gaudenzi, referente operatori balneari CNA – tutti sono i benvenuti anche chi non è cliente abituale dello stabilimento scelto per trascorrere la sera. I singoli gestori si preoccuperanno anche delle pulizia, perché ci teniamo tantissimo al nostro mare e alla spiaggia”. E l’atmosfera è garantita grazie a 3mila candele provenienti dal borgo di Candelara, le sole luci ad illuminare una cena collettiva in riva la mare che si snoda per ben cinque chilometri, lungo i sessanta stabilimenti di Pesaro.

E per ampliare l’effetto delle candele, l’ invito è a vestirsi di bianco. “In abito bianco si svolge la cena elegante sotto la Tour Eiffel e il Louvre – precisa il vicesindaco Daniele Vimini – è il colore dominante dell’allestimento de Il viaggio a Reims che va in scena anche quest’anno nell’ambito del Rossini Opera Festival ”. Ottocento fiammelle che si riflettono sull’acqua, candele sulla sabbia, sulle passerelle e sui tavoli.

“Grazie a paletti di legno le candele saranno posizionate a circa quattro o cinque metri dalla riva – spiegano Piergiorgio Pietrelli e Pierpaolo Diotalevi, Presidente della Pro Loco di Candelara – la giusta distanza per garantire un riflesso magico sull’acqua per un’emozione che passerà alla storia”. E per immortalare l’evento, una fantastica cartolina da Pesaro, ci saranno anche le immagini registrate da un drone, un prototipo tutto pesarese realizzato da IES (Informatica e Società Digitale) che sorvolerà su tutta la spiaggia.

La musica dunque, rossiniana e non solo, sarà la protagonista di un evento che è pensato anche per essere ascoltato “da lontano”. Un centinaio di musicisti si esibiranno in riva al mare, itineranti, ed eseguiranno tanti micro concerti per accompagnare la cena “in bianco”. Le bande di Colombarone e Candelara partiranno una da sottomonte e una dal porto e si muoveranno sull’arenile pesarese, insieme ai musicisti del Pisaurum Quintet Brass, quintetto di ottoni dell’Orchestra Sinfonica Rossini (Francesco Marconi tromba, Riccardo Sabatini tromba, Artem Kozlov corno, Maurizio Garofalo trombone, Alessandro Conti tuba) che suonerà solo musiche di Rossini originali e arrangiate da Francesco Marconi. Ancora solisti del calibro di Andrea Magrini, Simone Amelli alle trombe ed il gruppo di fama internazionale Alta Musicae con Isacco Colombo, Massimo Cialfi e Stefano Vezzan che eseguiranno il repertorio rinascimentale di “Alta Cappella” con musiche di Guglielmo Ebreo da Pesaro, Henrich Isaac e Giorgio Maineiro tra gli altri.

E chissà che non ci sia per tutti una buona stella per esprimere un desiderio.

L’organizzazione

La macchina organizzativa di Candele sotto le stelle la notte di San Lorenzo è già all’opera coordinata da Piergiorgio Pietrelli, direttore artistico di Candele a Candelara. Quaranta volontari (della Pro Loco di Candelara, dell’Associazione culturale “la Stele di Novilara”, della Protezione civile e dell’Ente parco San Bartolo per Baia Flaminia) insieme allo staff di Pesaro Village, collaborano all’evento che si preannuncia il più originale e il più apprezzato della stagione estiva. Ogni bagnino riceverà tutto il kit 30 candele in arrivo direttamente da Candelara, di cui 10 pensate per essere collocate sull’acqua. I volontari saranno anche disponibili per informazioni e assistenza.

Le iniziative degli stabilimenti balneari

I bagnini di Pesaro hanno organizzato serate a tema rigorosamente a lume di candela (prenotazione consigliata), ecco alcune anticipazioni:

Paradise Beach, Bagni Gino 15 e Bagni Gino 34 in viale Trieste, Bagni Due Palme e Itaca Beach e Chalet a mare sottomonte aperitivo e cena alla gluppa sulla battigia e nel punto ristoro;
il ristorantino Funk Beach Thai in viale Trieste, (vicino a Bagni Ciro, zona Genica) cena thailandese con spettacoli ed esibizioni a lume di candela e lanterne;
Bahia del Sol (Baia Flaminia) maxi tavola con già 300 prenotati per la cena della gluppa, al ristorantino un primo a prezzo promozionale e dalle 23 lanterne cinesi per tutti da far volare in cielo;
Bagni Gilberto in viale Trieste una cena con piatto unico (paella o insalatona) e prepara una fila di lettini al posto della tavolata per godersi la cena seduti sulla sabbia, la stessa organizzazione anche per Bagni Riccardo, che offre inoltre del buon vino, e per Bagni Irene;
Al Lido Excelsior si possono prenotare tavoli sulla spiaggia e salottini lounge;
Bagni Primavera in viale Trieste al ristorante Cocobongo menù di pesce e per bambini;
Bagni Margherita sottomonte apericena a base di piatti di pesce a prezzo promozionale
Bagni Sacro Cuore bandierine e palloncini, cena al sacco, frutteria aperta e a mezzanotte lancio di palloncini;
Bagni Giuseppe in viale Trieste insieme alla cena della gluppa un’originale iniziativa: “Stella di passaggio …. lascia il tuo messaggio” alla luce delle candele ogni partecipante può scrivere e inserire in una ciotola il suo messaggio per prendere in cambio quello di un altro;

Bagni Baronciani in viale Trieste tapas servite in riva al mare dj set e concerto di violino.

Su www.turismopesaro.it altri appuntamenti offerti dagli stabilimenti balneari.

Ascolto musica e intrattenimento

I bar e i ristoranti di viale Trieste e del litorale possono proporre musica e iniziative fino all’una; i bar e ristoranti nelle zone dalla fine di viale Trieste lato Fano fino a Fosso Sejore e dal “Dopo Sole” (ex Canto Pirata) a Baia Flaminia, fino alle tre.

In occasione di Candele sotto le stelle la notte di San Lorenzo a sottomonte e a Baia Flaminia l’ascolto musica è prolungato fino alle due.

Il concorso

C’è un premio per la spiaggia più bella, per il bagnino che curerà il miglior allestimento. Tutti i partecipanti possono contribuire portando candele da casa. Inoltre a Casa Rossini tutto quello che è in vendita in questi giorni sono oggetti ispirati alla Gazza Ladra che possono essere utilizzati per decorare le tavole.

Per partecipare invia un tweet con una foto e il nome della spiaggia con #candelesottolestelle a @comunepesaro oppure pubblica un post dopo aver messo “mi piace” sulla pagina facebook del comune di Pesaro.

Ecco il link per seguire la diretta de La Gazza Ladra:

http://www.radio3.rai.it/dl/portaleRadio/concerti/ContentItem-64ac0cf0-1f80-4e7b-b906-dd473fd58e6a.html#

(per info rivolgiti al tuo bagnino, www.turismopesaro.it fb turismo pesaro, comune di pesaro, twitter @comunepesaro).

Un commento to “Notte di San Lorenzo, straordinaria cartolina da Pesaro: per le stelle cadenti festa unica con 3.000 candele, picnic “in bianco” sulla spiaggia e concerti live”

  1. Laura scrive:

    Scusate ma io ho chiesto al mio bagnino, e mi ha detto che lui non farà mettere le candele né lungo la passerella né in acqua.
    Quindi come può esserci continuità se ogni bagnino fa come vuole?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>