Ingir per Fan fa il pieno di allegria e cultura

di 

10 agosto 2015

FANO – Alla fine è veramente stata una serata piena, divertente e sorprendente, che in cinque edizioni ha mostrato di poter crescere ogni anno, proprio come avevano preannunciato gli organizzatori, una serata in cui ogni punto del centro storico della città è stato toccato,  sia per accedere ai punti di degustazione, sia per visitare i punti storico-artistici della serata.
Ingir per FanAncora non si hanno i numeri precisi dei tagliandi venduti, anche se si è già capito che si sono toccati, se non superati, i livelli degli anni precedenti. Numeri abbastanza precisi invece si possono fare sia in riferimento ai prodotti enogastronomici distribuiti (circa 1000 litri di vino, 600 Kg tra risotto e polenta, 600 Kg tra salsiccia e sardoncini, 300 Kg tra dolci e gelato), sia in riferimento alle presenze nei luoghi culturali (800 i biglietti effettivi staccati all’ingresso del museo e pinacoteca civica della Corte Malatestiana, 500 le visite alla Pinacoteca San Domenico, 500 quelli scesi a vedere gli scavi archeologici sotto la MEMO, tanti ancora nelle varie chiese aperte e presidiate dai ragazzi delle scuole ed anche nella Mostra alla Darsena Borghese curata da ANMI). Da questi numeri, per un certo verso incredibili per la mole di lavoro prodotta in una sola serata, si evince il grande lavoro svolto dai circa 300 volontari della Proloco di Fano.Il Teatro della fortuna ha fatto registrare circa 400 presenza tra chi vi ha fatto ingresso nel foyer e nella sala del teatro, e chi ha partecipato alle due visite organizzate delle 21 e 22.30. Da ricordare che oltre queste del teatro organizzate dalla Fondazione Teatro, anche nella Pinacoteca di San Domenico sono state effettuate visite guidate alle 21 ed alle 22.30 grazie a Manuela Palmucci.
A questi importanti aspetti dobbiamo poi aggiungere i punti di intrattenimento musicali, presenti in ogni angolo della Ingir per Fan 2città, che hanno richiamato tantissime persone anche per la sola passeggiata serale; ecco che al di fuori del percorso, ad esempio nella zona del PIno Bar, le ragazze di Alice Veglio hanno regalato un grande spettacolo attirando a se tanti spettatori. Alla fine non poteva mancare lo spettacolo finale in Piazza: iniziato alle ore 22.30 il gruppo Coverland ha saputo far cantare i tanti presenti in un concerto che ha saputo spaziare dal cantautorato Italiano di Battisti, Baglioni, Zero, Vasco Pooh, fino alle musiche di band internazionali come Beatles, Lionel Richie e tanti altri; un crescendo di intensità che ha saputo incollare i presenti fino all’una di notte.
Ingir per Fan 3“Un’altra fantastica edizione – commenta il presidente della Proloco Lucarelli, che ha raggiunto appieno lo scopo della manifestazione- Ora per il futuro dovremmo sederci e capire, insieme all’Amministrazione Comunale, come far crescere l’evento che è molto interessante dal punto di vista turistico in quanto riesce a coniugare aspetti di folklore, cultura, arte. Vorrei chiudere ringraziando tutti i ragazzi parte dell’organizzazione, o meglio di questa bella famiglia, che riesce a dare grandi soddisfazioni a tutta la città dimostrando di essere un vero motore trainate per tutti. Grazie anche alle Proloco partecipanti al progetto, ovvero Acqualagna e San Costanzo che han mostrato di tenere non solo ai loro paesi ma a tutto il territorio.
Ingir per Fan 4Presente alla serata il vicesindaco Stefano Marchegiano che ha voluto ringraziare e sostenere l’organizzazione, ed una nota di plauso è arrivata anche dal Sindaco Massimo Seri il quale ha così commentato: “In gir per Fano anche quest’anno conferma la sua validità nell’ambito delle manifestazione estive di accoglienza per i turisti che frequentano la riviera fanese. L’adesione così numerosa a questo tour che punta alla scoperta delle bellezze storiche e artistiche che il centro di Fano possiede in simbiosi con la valorizzazione dei prodotti enogastronomici tipici del nostro territorio, è la dimostrazione di una formula vincente che deve far riflettere anche sul livello qualitativo espresso da altri eventi più o meno similari.
Un plauso va quindi a tutti gli organizzatori, alle aziende locali interessate, agli operatori turistici e culturali impegnati a rendere il più piacevole possibile il giro per Fano, con l’augurio che anche il prossimo anno si possa ripetere questa positiva esperienza”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>