In bici contromano a tutta velocità: denunciato ubriaco che aveva urtato motorino e auto. Beccato anche un 44enne senza patente né assicurazione

di 

11 agosto 2015

Commissariato di polizia di Urbino: un'immagine dell'arresto

Commissariato di polizia di Urbino

URBINO – Nel corso dell’attività di controllo del territorio del fine settimana personale della polizia di Stato, in servizio presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Urbino, ha denunciato all’autorità giudiziaria due persone nel corso di differenti interventi.

In particolare, a seguito della segnalazione al 113 di incidente stradale con feriti in via Giro dei Debitori avvenuto sabato pomeriggio, emergeva che un giovane olandese di 23 anni, in stato di ebbrezza alcolica e sotto l’influsso di stupefacenti, dopo aver percorso contromano in discesa via Polidoro Virgili a bordo di una bicicletta, andava a urtare contro una motocicletta che proveniva dall’incrocio con via Giro dei Debitori, per poi carambolare contro un terzo veicolo, un’autovettura, che stava transitando sempre su via Giro dei Debitori.

Solo per una fortunata coincidenza non vi sono state tragiche conseguenze. Infatti in quel tratto la discesa è molto ripida e il ciclista avrebbe potuto riportare lesioni ben più gravi rispetto alle escoriazioni alle braccia e alle gambe riscontrate. Dopo aver effettuato i rilievi del caso, la volante del commissariato di pubblica sicurezza ha provveduto, oltre ai rilievi di carattere amministrativo, a denunciare il ragazzo per guida in stato di ebrezza alcolica e per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Inoltre, durante un controllo effettuato nelle ore serali, gli agenti del commissariato di Urbino, effettuavano il controllo di un ciclomotore che procedeva zigzagado appena fuori dal centro storico, sulla strada nazionale Bocca Trabaria.

Nella circostanza il conducente, un 44enne del posto, risultava in stato di ebbrezza alcolica, accertata mediante etilometro, nella fascia compresa tra 0,80 e 1,50 g/l., motivo per il quale lo stesso veniva deferito all’autorità giudiziaria.

Da successivi controlli emergevano però anche altri aspetti: l’uomo risultava avere la patente di guida non rinnovata dal lontano anno 2007, in precedenza ritirata per mancanza dei requisiti. Inoltre al ciclomotore, non coperto da assicurazione, l’uomo aveva apposto la targa di un altro ciclomotore, intestata a una persona risultata deceduta.

Per tali motivi l’uomo è stato altresì denunciato e sanzionato amministrativamente per importi di oltre 1.000 euro complessivi, mentre il veicolo è stato affidato in custodia a depositeria autorizzata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>