Festival di cadute a Brno. Lorenzo davanti a tutti, Rossi (6°) potrebbe usare un casco speciale per i 20 dalla prima vittoria

di 

14 agosto 2015

Valentino Rossi. Foto tratta da twitter

Valentino Rossi. Foto tratta da twitter

BRNO (Repubblica Ceca) – Nessuno si è fatto ma l’asfalto di Brno lo hanno assaggiato quasi tutti i big.

A cominciare da Pedrosa il quale, a causa di una perdita di olio alla forcella, è stato il primo a cadere quindi, pochi istanti dopo, è stato Vale Rossi a carambolare sull’olio perso dallo spagnolo.

Nessun danno per Vale il quale poco dopo ha ripreso a girare mentre per Dani la situazione è più seria: il “robottino” della Honda ha un piede gonfio e dolorante e, mentre scriviamo, è in clinica mobile per accertare il danno dell’impatto.

Forse il caldo, forse le buche, fatto sta che dopo questi due voli eccellenti è toccato al Dovi, quindi a Smith e poi a Di Meglioe e Marquez, che era volato via anche al mattino, ha fatto il bis a tempo quasi scaduto.

In questo bailamme, il più veloce di tutti è risultato Lorenzo ( nella combinata dei tempi siglati al mattino e pomeriggio) che ha preceduto nell’ordine Marquez e un consistente Iannone ottimo terzo, quindi Pedrosa e Dovizioso.

Al sesto posto Rossi, non troppo a suo agio come gli accade da tempo nel primo turno di libere, distante poco più di mezzo secondo da Lorenzo.

Dodicesimo tempo per Petrucci, 16esimo cron o per Bradl con l’Aprilia, 23esimo posto per De Angelis seguito da Corti.

In Moto 3 terzo tempo per Antonelli con la Honda del team pesarese Ongetta – Rivacold, settimo Bastianini con la Honda del team Gresini.

Nono posto per Fenati con la Ktm del team Sky by VR46, 20esimo il suo compagno di scuderia Migno, 23esino il famese Tonucci che si è preso la magra soddisfazione di mettersi dietro (al 27esimo posto) il piemontese Bagnaia in sella ad una moto come la sua ma seguita ufficialmente dalla casa costruttrice, a seguire Locatelli ( Honda Gresini), la Porta e i due alfieri del team Italia Manzi e Ferrari.

In Moto 2 migliore degli italiani Stefano Corsi, buon terzo, 13esimo il marchigiano Lorenzo Baldassarri, 19esino Franco Morbidelli reduce dal primo podio in carriera nel Mondiale con il terzo posto conquistato a Indianapolis domenica scorsa

Domani 15 agosto le qualifiche e, visto che in questa pista Vale Rossi venti anni fa ha conquistato la prima vittoria (era il 17 agosto 1996) è strano che non abbia preparato un casco speciale per celebrare la ricorrenza: domenica vedremo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>