Sagitta Arcieri da urlo: 2 titoli italiani assoluti e 1 bronzo di squadra

di 

18 agosto 2015

Sagitta Arcieri Pesaro a Monte Livata

Sagitta Arcieri Pesaro a Monte Livata

PESARO – Continua a regalare successi allo sport pesarese la torrida stagione outdoor degli atleti della Sagitta Arcieri Pesaro impegnati nel Campionato Italiano 3d Fitarco svoltisi sul Monte Livata (Roma).

Ben dieci gli arcieri pesaresi che hanno preso parte al più importante appuntamento stagionale. Due titoli italiani assoluti si sono tinti di biancorosso e portano la firma autorevole di Elena Forte, nella divisione seniores long bow e del giovane Stefano Gambini, nella divisione under 21 longbow. Non solo oro individuale per i pesaresi ma anche un bellissimo bronzo assoluto a squadre per il trio rosa composto da Patrizia Mussolino, Francesca Piccinetti e Chiara Ruspini. Buone anche le prestazioni di Letizia, Giorgini (seniores arco istintivo), Davide Ruspini (seniores long bow), Corrado Giannotti (seniores arco nudo), Maurizio Busca (seniores longbow) e Andrea De Grassi (seniores long bow).

Di ritorno da Livata, Elena Forte, nel suo duplice ruolo di atleta e coach, ha così commentato la medagliata trasferta romana: “Non ci sono parole per descrivere la felicità, mia, degli atleti e di tutta la società in questo momento. Se alla partenza mi avessero detto che avremmo portato a Pesaro due titoli italiani assoluti e un bronzo di squadra, non ci avrei creduto. Certo è che abbiamo lavorato molto e questo risultato non è di certo frutto del caso. Sono emozionata per il mio personale risultato che ho voluto molto, ma per il quale non posso dire di aver lavorato sodo essendo impegnata soprattutto nella mia veste di coach. Sono ancor più emozionata per il titolo under 21 di Stefano, che ho visto crescere. Si è avvicinato al tiro con l’arco all’età di sette anni. Ora è un ragazzo di quindici ed essere stata parte integrante della vittoria del suo titolo è una soddisfazione che ripaga ogni sacrificio. Mi batte ancora il cuore per gli scontri che hanno portato il bronzo della squadra femminile. Ho optato, dopo la fase di qualifica, di lasciare il mio posto di atleta a Chiara. Volevo che cominciasse a fare esperienza e conoscendo Chiara ero sicura che avrebbe venduto cara la pelle. Sia Francesca che Patrizia hanno tirato al meglio delle loro possibilità e Chiara non ha subito affatto l’emozione del momento . Risultato finale un bellissimo bronzo che per noi equivale ad un oro. Adesso ci godiamo le medaglie che festeggeremo tutti insieme a tavola come da miglior tradizione arcieristica, contenti e consapevoli che stiamo diventando veramente una grande realtà sportiva ma soprattutto umana”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>