Agli Orti Giuli “Garden Art Festival – I codici del contemporaneo”

di 

19 agosto 2015

Garden Art FestivalPESARO – Sabato 22 e domenica 23 agosto dalle ore 18,30 il parco degli Orti Giuli di Pesaro ospiterà musica rock indipendente, teatro contemporaneo, teatro danza, readings, cortometraggi.

L’evento è organizzato dalle associazioni Teatro dei Bottoni, Borgo Calling, Circolo Mengaroni, Periferica, associazione culturale, si avvale del contributo del Comune di Pesaro e del Quartiere 1 Centro Mare.

Quest’anno ospiteremo per la prima volta a Pesaro “Carta, Forbice, Sasso Fanzine festival” festival di illustrazione, editoria indipendente ed elastici verdi.

Dalle 18 il parco si animerà con le tavole, le serigrafie, le opere esposte di grafici e designers.

Dalle 18.30 si alterneranno concerti live, spettacoli, incontri con autori.

Garden Art FestivalEcco il programma:

Sabato 22

Musica:
Container 47: Container 47 è una sigla che viene usata in maniera intensa, per costruire armonie sature di rumore. Sul palco degli Orti Giuli in formazione a 4 presentono le loro nuove creature sonore.

Any Other: Il nuovo progetto di Adele Nigro delle Lovecats, che insieme agli amici Marco Giudici (The Assyrians) ed Erica Lonardi danno forma agli Any Other spostandosi verso un indierock che sfiora il college delle origini, quello caro ai Modest Mouse, ai Built To Spill, a Waxahatchee.

Forma: duo electro noise nasce nel 2010 a Fossombrone (PU), da un’arteria del Collettivo d’Arte Necessariamente Post e dallo scontro tra le sonorità post-punk e new wave della chitarra e del laptop di Filippo Uguccioni (già My Sweet Kalashnikov e Margot) e i ritmi ossessivi del basso di Gabriele Colarossi (Disinfestha, U-Boot).

Teatro:
Laboratorio permanente Teatro dei Bottoni “I volti che lasciati per strada”. uno spettacolo risultato dell’improvisazione di gruppo e del lavoro di scrittura scenica.”I volti lasciati per strada” è una messa in scena sull’identità, il ruolo, il lavoro dell’attore.

Korekanè. Nato nel 2001, Korekané, è una compagnia di Rimini che produce spettacoli teatrali e si occupa di formazione. Nella produzione di spettacoli si distinguono un settore di teatro contemporaneo e ricerca e uno legato alla narrazione e al teatro ragazzi. Per Garden art festival propongono “Scritto sul ghiaccio” a cura di Chiara Cicognani e Elisabetta Gambi

Fallani / Paoletti / Pancini.Madame”. Un progetto realizzato per “Garden Art festival” e nato dalla collaborazione tra Cristina Pancini artista visiva, Giacomo Paoletti musicista e regista e Sara Fallani performer.

Letteratura: Daniele Pasquini, scrittore, giornalista, bligger, autore di “Ripescati dalla piena” ed. Intermezzi (2014)

Video: saranno proiettati 2 cortometraggi diretti da Massimiliano de Simone, il primo “Con Amore” realizzato con i richiedenti asilo del progetto SPRAR, Coop. Labirinto Pesaro. Il secondo “Futili motivi” con gli attori detenuti della casa circondariale di Pesaro.

Domenica 23

Musica:
Fuzz Orchestra: un’ “istituzione” nell’ambiente underground italiano unisce un sound heavy rock ad una narrazione ricavata da campioni audio provenienti dal cinema socio-politico italiano degli anni ’60 e ’70. Dal vivo imperdibili.

Stefano Pilia: uno dei più affermati e stiamati chitarristi italiani. Ha suonato con David Tibet, Rhys Chatham e John Parish, ha prestato la sua chitarra ai Massimo Volume nell’ottimo “Aspettando i barbari” ed è reduce da un fortunato tour con gli Afterhours. Presenta il suo ultimo lavoro solista Blind Sun – New Century Christology uscito per la Tannen / Sound Of Cobra

Sybil Vane: Sybil Vane è la storia di persone che a quarant’anni, quando gli altri smettono, risalgono su un palco e ti fanno fischiare le orecchie. Sybil Vane è un disco grezzo, low fi, sudato ed elaborato, dove la passione arriva diretta, senza compromessi, senza correzioni, senza maschere.

Teatro:
Gruppo Ascii 32 “La Fame: primo studio”

Maria Francesca Guerra, danzatrice e performer diplomata alla Paolo Grassi, propone “La sposa Clown: studio per una sposa di Barbablù”

Letteratura:
Wu Ming 2: fa parte fin dalle origini del collettivo di scrittori Luther Blissett che all’alba del nuovo millennio, ha cambiato nome in Wu Ming. I romanzi «solisti» editi da Einaudi sono Guerra agli umani e Timira (con Antar Mohamed). I libri di Wu Ming sono tradotti in tredici lingue e pubblicati in una ventina di paesi. Il sito ufficiale di Wu Ming è www.wumingfoundation.com.

Illustrazione:
Davide Toffolo e Alessandro Baronciani parlano e presentano Piera degli spiriti di Davide Toffolo e Giovanni Mattioli, uno dei capitoli fondamentali del fumetto italiano anni 90, rieditato un’edizione rivista e ricolorata da Alessandro Baronciani.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>