Andreolli sulla raccolta rifiuti in centro: “Problema ignorato e irrisolto”

di 

22 agosto 2015

Dario Andreolli

Dario Andreolli

Dario Andreolli*

PESARO – Il consigliere comunale del Nuovo Centro Destra Dario Andreolli interviene nuovamente sul tema della raccolta dei rifiuti nel centro storico sottolineando gli stessi problemi emersi in passato e ancora irrisolti.

“E’ incredibile – sottolinea il consigliere comunale Dario Andreolli – come davanti alle continue segnalazioni dei cittadini e all’evidenza dei fatti, l’amministrazione comunale continui a ignorare il tema della raccolta dei rifiuti in centro storico. Per tutto il periodo estivo si sono susseguite segnalazioni di residenti del centro storico e turisti con racconti e fotografie sulla poco decorosa immagine delle principali vie di transito turistico con i bidoni della raccolta porta a porta davanti ai negozi e alle abitazioni nelle ore serali”.

Inoltre – continua Andreolli – proprio nelle serate principali in cui i negozi sono aperti, si è assistito ai mezzi di raccolta rifiuti che a fatica riuscivano a passare in via Rossini e in via Branca fra le persone, i passeggini e le biciclette. Tutto questo è avvenuto persino il giovedì e per tutto il periodo del festival del Cinema e del Rof. E’ ora di smetterla con le buone intenzioni e con gli annunci e passare ai fatti”.

“Nonostante il consiglio comunale abbia votato in primavera – continua il consigliere comunale – una mozione da me presentata in cui si impegnava il Comune di Pesaro a rivedere le modalità di raccolta al fine di risolvere il problema, ancora non è riscontrabile nessun risultato positivo ed il dialogo tra il Comune e Marche Multiservizi, che doveva offrire alternative e soluzioni, non ha portato benefici riscontrabili. Oltre ad essere disattesa una richiesta precisa del consiglio comunale, che peraltro aveva di proposito non specificato la modalità con cui raggiungere questo obiettivo, viene ignorata una palese richiesta che da tempo è portata avanti da commercianti e residenti”.

“Anche alla luce del previsto avvicendamento tra la Sangalli e l’ATI piemontese riguardante l’attività di raccolta rifiuti per conto di Marche Multiservizi, occorre avere chiarezza sulla qualità e sul futuro di un servizio fondamentale per la nostra città considerate anche le importanti bollette dei rifiuti che i cittadini pesaresi pagano regolarmente. Anche se – conclude Andreolli – non gli regalerà una ribalta nazionale o qualche servizio televisivo è ora che il sindaco Ricci si occupi anche di questi problemi che incidono persino sulla “bellezza” e sull’immagine turistica che a parole sta così tanto a cuore a questa amministrazione”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>