Giandomenico Di Sante, lo stacanovista del Rossini Opera Festival

di 

23 agosto 2015

PESARO – Stacanovista del Rossini Opera Festival Giandomenico Di Sante, che durante la rassegna spesso parte da Teramo per accompagnare a Pesaro melomani, autorità, clienti della Banca dell’Adriatico della quale da circa trent’anni è presidente. Pesaro è una città nella quale Di Sante ha molti amici acquisiti nel tempo, essendo titolare della Di Sante Mobili, una delle aziende più dinamiche e vivaci del tessuto imprenditoriale abruzzese.

Un legame, quello con Pesaro, che durante gli anni si è consolidato non soltanto per la presidenza della BDA ma anche per i numerosi incarichi che Di Sante ricopre nella vicina Abruzzo tra cui: presidente della Camera di Commercio di Teramo e la presidenza della Confcommercio della Regione Abruzzo.

“Non sono un melomane – ha dichiarato Giandomenico Di Sante – ma in questi anni ho imparato ad apprezzare l’opera lirica e la straordinaria musica di Rossini. Ho visto la vostra città evolversi grazie ad un tessuto sociale composto da persone capaci e laboriose e il ROF è il simbolo di questo. Auguro a Pesaro di coronare il sogno di diventare “Città della Musica” sarebbe un giusto riconoscimento per la tradizione musicale, il Conservatorio, l’Ente Concerti e il Rossini Opera festival del quale la Banca dell’Adriatico che ho l’onore di presiedere è Ente Fondatore e sponsor”.

Giandomenico Di Sante e i suoi ospiti al Rossini Opera festival

Giandomenico Di Sante e i suoi ospiti al Rossini Opera festival

Nella foto da sinistra:

PAOLO SERRA (CARDIOLOGO)
SIGNORA MARGHERITA moglie di Di Sante
ALESSANDRA COLANGELO (INSEGNANTE e musicologa)
D’AMICO LUCIANO ( MAGNIFICO RETTORE UNIVERSITA’ DI TERAMO)
GIANDOMENICO DI SANTE
CRUDO VALTER (PREFETTO DI TERAMO)
SIGNORA SABINA (MOGLIE DEL DOTT SERRA)
SIGNORA LILIANA (MOGLIE DEL PREFETTO)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>