“Serve immediata riqualificazione della stazione”. La denuncia dei consiglieri Andreolli, Crescentini e Dallasta

di 

25 agosto 2015

PESARO – I consiglieri comunali Dario Andreolli, Roberta Crescentini e Giovanni Dallasta denunciano le pessime condizioni in cui versa la stazione ferroviaria di Pesaro.  “Vogliamo – sottolineano Andreolli, Crescentini, Dallasta – denunciare una generale condizione di degrado in cui versa area adiacente alla stazione di Pesaro. Ad essa si somma una diminuzione progressiva di servizi che stanno declassando la nostra stazione ferroviaria. Abbiamo precise richieste sulle quali vogliamo un impegno concreto da parte del sindaco Matteo Ricci. In primo luogo vogliamo sottolineare che non ci si può ricordare solo in alcuni momenti dell’anno della carenza di collegamenti ferroviari con Roma e Milano e che occorre insistere affinché venga ripristinato il servizio di Italo. Vorremmo inoltre che un miglioramento dei servizi offerti da Trenitalia, a cominciare da una implementazione del personale in dotazione a Pesaro al fine di garantire una maggiore apertura oraria della biglietteria e che venga riposizionato uno sportello bancomat interno che non può certamente mancare in una località turistica”.

Degrado alla stazione ferroviaria

Degrado alla stazione ferroviaria

“La nostra denuncia – continuano i consiglieri di opposizione – però vuole essere a 360 gradi e riguarda anche il degrado e la sicurezza. In primo luogo occorre implementare l’illuminazione nella zona di fronte alla stazione in prossimità degli stalli di biciclette e dei parcheggi dei motorini, poiché la condizione di penombra facilita i furti di biciclette che stanno aumentando notevolmente. E’ necessario inoltre sgomberare al più presto il piccolo accampamento di Rom nel parchetto dietro alla stazione in corrispondenza dell’uscita nel lato Miralfiore che, oltre ad essere abusivo, limita l’utilizzo di quell’uscita considerato che molti hanno timore nel percorrerla, specialmente nelle ore notturne. Inoltre in queste settimane si è aggiunta la presenza di senzatetto che dormono di notte nei corridoi sotterranei della stazione oppure nei binari considerato che la stazione rimane aperta e non custodita nelle ore notturne. Occorre intervenire subito, prima che si abbassino le temperature per evitare che ci siano persone che possano dormire al freddo coperti da soli cartoni o da coperte improvvisate”.

Per queste ragioni abbiamo delle precise richieste:

  • Potenziamento del servizio della POLFER in dotazione a Pesaro
  • Maggior coordinamento tra tutte le forze di sicurezza al fine pattugliare con costanza la zona
  • Sgombero del piccolo accampamento della zona dietro la stazione
  • Installazione di telecamere di sicurezza nell’intera area
  • Maggior manutenzione ed illuminazione dell’area
  • Intervenire subito per monitorare la condizione dei senzatetto che dormono alla stazione
  • Realizzazione di un bagno per coloro che lavorano di notte alla stazione visto che i bagni interni vengono chiusi alle 23.30
  • Accelerare l’acquisizione dell’area dietro la stazione al fine di realizzare un parcheggio gratuito per i pendolari e per i cittadini pesaresi

Porteremo all’attenzione del consiglio comunale questi problemi, poiché l’emergenza è tale che non può più essere ignorata. La stazione ferroviaria – concludono i consiglieri comunali Andreolli, Crescentini, Dallasta – oltre ad essere un luogo che svolge un fondamentale servizio pubblico, è anche un biglietto da visita per i turisti e una città come Pesaro che vuole fare del turismo una delle leve per il proprio rilancio economico, non può più presentarsi in queste condizioni”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>