Caso Ashley Madison, quando gli hacker scoperchiano i tradimenti. Anche a Pesaro e provincia. La rubrica di Desidera

di 

26 agosto 2015

Do‚.ssa Sabrina Dini*

Chi non è al corrente della notizia sull’att‚acco al sito americano di appuntamenti per adulteri, che ha portato alla pubblicazione dei dati personali, delle email, dei numeri di carta di credito, delle coordinate gps e delle preferenze sessuali di circa 33 milioni di utenti che usavano Ashley Madison, per organizzare scappatelle o instaurare relazioni extraconiugali ???

*Tra i primi nomi che gli hacker  “The Impact Team” hanno pubblicato, minacciando di renderne noti altri a breve, potrebbero comparire anche diversi pesaresi. Nella nostra provincia risultano infatti iscritti 2.519 utenti (in maggioranza uomini). Nella lista compaiono Cantiano, Carpegna, Mombaroccio, Macerata Feltria, Montecalvo in Foglia, Montemaggiore, Petriano, Piobbico, Serrungarina, Montefelcino, Urbania e Sant’Angelo in Vado. La curiosità? Ad Auditore risultano ben 52 iscritti…

 

Mentitore-mediatico3409_imgInnanzitu‚tto il rapporto sbilanciato tra iscritti maschi e femmine (una donna ogni sei uomini) sembra confermare l’ipotesi che le donne, sembra quasi banale dirlo, associano la relazione furtiva ad un coinvolgimento emotivo e amoroso, la collegano ad un’insoddisfazione matrimoniale e hanno più difficoltà a viverla clandestinamente. Gli uomini, al contrario, l’associano più al piacere sessuale e non cominciano una relazione adulterina per motivi di insoddisfazione rispe‚tto la coniuge. Non hanno grandi difficoltà a viverla clandestinamente, anzi ciò aumenta il piacere della relazione. Ma ciò che sorge spontaneo è chiedersi quali siano le cause psicologiche che conducono un sogge‚tto a tradire la persona che inizialmente si amava così tanto da arrivare a sceglierla come compagna della propria vita. Una prima causa può essere rappresentata da un’indole all’infedeltà insita sia in soggetti di sesso maschile che femminile dal profilo psicologico particolarmente insicuro, e quindi bisognosi di costanti rassicurazioni. Infatti queste persone tradiscono con il preciso scopo di me‚ttersi alla prova, potendo così dimostrare a se stesse di avere ancora una virilità oppure una femminilità perfe‚tte. Un’altra causa può essere il bisogno di provare forti emozioni sessuali con un amante che renda tutt‚o più coinvolgente ed intenso rispe‚tto alla qualità dei rapporti sessuali, vissuti con un partner di lunga data che magari si rivelano ormai poco soddisfacenti. Oppure l’att‚o in cui si palesano tutti i problemi e le difficoltà di coppia che fino a quel momento erano state celate per non gravare sull’armonia familiare, nel tentativo disperato ed inconcludente di mantenere una vera e propria apparenza sociale di integrità e complicità.

Tramite questi siti gli utenti avevano trovato un perfe‚tto compromesso: appagamento del piacere a “ rischi zero” e in quest’orgia mediatica c’era una miriade di soddisfacimenti: il proibito era lecito, la possibilità di una “seconda vita parallela”, il scegliere chi essere per colui o colei che, in quel momento, avevano scelto come compagno di “gioco”. Grazie a questi siti, gli utenti, “giocavano la loro partita” liberi dalla paura delle conseguenze delle loro azioni. Come nel film Avatar :corpi ibridi genetici tra umano e Na’vi privi di coscienza propria. Il compagno o la compagna non avrebbe mai subito la sofferenza di un tradimento subito, il traditore non avrebbe mai avuto i rimorsi di coscienza per la non sincerità verso l’altro e alla sera tutti “felici”…Ma gli hacker hanno svelato “Pandora” ( il mondo magico di Avatar) coinvolgendo anche l’ utente che fino a oggi ha pensato di scivolare tranquillo tra le pieghe dell’ irrilevanza.

All’inizio dell’estate avevo scritt‚o, per questa rubrica, un articolo intitolato “Estate: Stagione del tradimento” … Forse i “luoghi comuni “ non sono, poi, così so‚ttovalutabili…

P.S L’estate non è ancora finita…

* DeSidera

Chi siamo:
L’associazione di psicologia e sessuologia “de.Sidera” vuole essere uno spazio culturale di discussione di tematiche psico-sessuologiche, un momento per riflettere sulla propria sessualità, per rendersi consapevoli che il piacere, in ogni ambito, è accessibile, basta volerlo.

L’ associazione “de.Sidera” è formata da psicologhe e sessuologhe e si occupa inoltre di servizi alla persona attraverso consulenze all’individuo, alla famiglia e alla coppia e fornisce servizi di consulenze ai professionisti.

Siamo a Fermignano e potete seguirci su:
www.desidera.psico@wordpress.it

www.facebook.com/desiderando

oppure contattarci su
mail desidera.info@gmail.com
cellulare 348.6516339

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>