Mare e libri, che passione. A Baia Flaminia la Biblioteca in Spiaggia non passa di moda

di 

28 agosto 2015

PESARO – I pesaresi non smettono mai di leggere e se la biblioteca si sposta al mare la seguono fedeli con passione. Accade così da 4 anni, da quando la biblioteca di Baia Flaminia promuove un servizio gratuito di lettura e prestito in spiaggia (attivo dal 3 giugno al 10 settembre). Manca ancora qualche giorno alla fine del servizio ma si può già tracciare un bilancio, decisamente positivo.

cuscinoQuest’anno gli stabilimenti balneari che hanno aderito all’iniziativa sono praticamente raddoppiati passando da 10 a 19, e coprono tutti i settori del lido tra Ponente, Levante e Baia Flaminia. Il passaparola positivo cresciuto anno dopo anno, ha fatto sì che in molti casi sono stati gli stessi gestori – spesso sollecitati dai clienti – a rivolgersi alla biblioteca per ottenere un servizio sempre più amato. I libri a disposizione nei bagni sono circa 2.300 – tra narrativa, saggistica, libri in lingua e fumetti -, scelti tra gli oltre 6.000 donati alla biblioteca di Baia Flaminia nel 2014. Perché questo è il bello: i volumi in spiaggia arrivano da un gesto di civiltà.

letture in spiaggia 4Il servizio offre anche le letture per bambini, curate dai lettori volontari di “Nati per Leggere”della Provincia di Pesaro e Urbino. Dal primo luglio al 2 settembre sono ben 33 gli appuntamenti che i bambini ormai aspettano con ansia il lunedì e mercoledì pomeriggio, per un totale di circa 350 piccoli coinvolti. Undici i lettori volontari che mettono generosamente a disposizione tempo e competenze: Michela Angeli, Elisa Borselli, Roberto Cofini, Enrica Giampieretti, Mara Marcantoni, Natasha Memma, Roberta Montepeloso, Marina Pierpaoli, Antonia Tafuro, Katia Trippolini, Daniela Valentini.

letture in spiaggia 3“La biblioteca in spiaggia” fa parte del progetto “La Biblioteca fuori di sé” che gestisce 67 punti prestito e lettura sparsi nella città (ospedale San Salvatore, residenza di Galantara, centri sociali, associazioni ed esercizi commerciali) e “alimentati” sempre con le donazioni dei cittadini. L’obiettivo è di “far uscire” i libri dalla loro sede “ufficiale”, aumentare il numero di potenziali lettori, seminare la lettura in ogni momento della vita di ciascuno di noi. Perché leggere aumenta il benessere individuale.

I numeri de “La Biblioteca in spiaggia”

periodo: 3 giugno – 10 settembre 2015

19 stabilimenti balneari coinvolti

2.300 libri a disposizione del pubblico

33 letture con 350 bambini

11 lettori volontari del progetto “Nati per leggere”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>