Aveva richiesto asilo politico: arrestato per spaccio a Fano con 750 euro in tasca.

di 

29 agosto 2015

FANO – Il 25 agosto il personale del commissariato di p.s. di Fano, unitamente al personale dell’ esercito impegnato nel progetto «strade sicure», a seguito di un controllo in fano all’ interno del Pincio, traeva in arresto per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti un cittadino originario del Gambia, di anni 19, incensurato, ed attualmente richiedente asilo politico.

Il giovane al momento del controllo si trovava in compagnia di un quindicenne e tre quattordicenni. Uno dei quali veniva trovato in possesso di 4 gr. di stupefacente tipo hashish appena cedutogli per un corrispettivo di 15 euro. A seguito della perquisizione personale dell’ arrestato, venivano sequestrati circa 60 gr. di hashish e la somma di 750 euro, provento dell’ attivita’ di spaccio.

Lo straniero veniva associato presso la casa circondariale di Pesaro

Nella giornata odierna è stato convalidato l’arresto con applicazione della misura degli arresti domiciliari.

Due domande. La prima: gli arresti domiciliari dove sarebbero? Nel centro immigrati predisposto dalla Prefettura? La seconda: il problema sta tanto nello spaccio in sé (comunque grave, anche perché ha coinvolto minorenni) quanto in chi è riuscito ad avvicinare e coinvolgere questa persona nell’attività di spaccio, facendo leva probabilmente sul suo bisogno di soldi, sulla disperazione, sull’avere nulla da perdere. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>