Andreolli, Crescentini, Dallasta: “Confronto sì, ma giù le mani dal Campus”

di 

4 settembre 2015

PESARO – “Sul futuro degli edifici scolastici siamo pronti ad confronto con il sindaco e con la maggioranza, ma giù le mani dal Campus Scolastico”. Con queste parole i consiglieri di NCD e Siamo Pesaro sintetizzano la loro risposta alla proposta del sindaco Matteo Ricci di costruire una nuova scuola nel Campus scolastico.

Dario Andreolli

Dario Andreolli

“Il sindaco Ricci – sostengono i consiglieri di opposizione – a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico si accorge finalmente della condizione critica in cui versano alcune delle nostre scuole superiori e soprattutto della necessità di dover riorganizzare la programmazione dei nostri istituti. L’ultimo maldestro annuncio-proposta del “Tetris” di edifici, ha principalmente l’obiettivo di far dimenticare l’assenza della Provincia su questo tema quando proprio Ricci né era il presidente e il totale disinteresse al tema in questo suo primo anno da sindaco. Il tardivo provvedimento del doppio turno adottato nei confronti dell’istituto alberghiero, rappresenta una soluzione sbagliata e penalizzante nei confronti degli studenti e delle loro famiglie. Con una maggior attenzione e con uno studio adeguato si sarebbero potute trovare con tutta la calma soluzioni differenti e non provvedimenti tampone.

 

Roberta Crescentini

Roberta Crescentini

“Purtroppo leggendo le parole del sindaco sorge il sospetto che voglia utilizzare la situazione di emergenza che si è creata a causa di una cattiva programmazione, per dare il via libera ad una cementificazione dell’intera area del campus scolastico. Concentrare gli edifici scolastici in un’unica area – proseguono i consiglieri –  oltre ad essere un modello di sviluppo urbanistico vecchio e già sconfitto dalla storia, rappresenterebbe una soluzione sbagliata ed una falsa scorciatoia basata sulla necessità di lottizzare l’intera area al fine di reperire le risorse necessarie per la costruzione”.

Giovanni Dallasta, consigliere comunale Siamo Pesaro

Giovanni Dallasta

 “Chiaramente davanti ad una seria e costruttiva discussione sul futuro degli edifici scolastici pesaresi siamo disposti a confrontarci con la maggioranza, al fine di trovare soluzioni adeguate e durature che diano un futuro alla nostra città, ma sottolineiamo che ci opporremo con decisione all’idea sbagliata di costruire una nuova scuola nel campus scolastico. Quell’area deve rimanere una zona verde al servizio della città e di quegli edifici scolastici già presenti. I puntuali tentativi già portati avanti nella precedente legislatura di cementificare la zona con quel faraonico progetto universitario, sono stati fortunatamente già sventati più volte grazie all’opposizione popolare e al voto che in consiglio ha unito l’opposizione ad alcuni membri della maggioranza. Non si torni indietro e si rispetti la volontà popolare più volte espressa nelle tante e partecipate assemblee organizzate contro la cementificazione di quell’area.

Auspichiamo pertanto –concludono Andreolli, Crescentini, Dallasta, –  un ripensamento e che per una volta si rispetti una delle frasi dette in campagna elettorale e che Ricci ha inserito nel suo programma “costruire sul costruito”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>