Talè perentorio: “Mai trivellazioni in terra ferma”

di 

5 settembre 2015

Il consigliere regionale Federico Talè

Il consigliere regionale Federico Talè

MONTE PORZIO – “Mai trivelle nella Valcesano e nella Valmetauro e in nessun’altra area di terraferma delle Marche”. E’ perentorio il consigliere regionale Federico Talè sull’istanza di permesso di ricerca denominata “Monte Porzio” finalizzata ad attività di indagini geofisiche e di perforazioni esplorative per l’individuazione di giacimenti di idrocarburi in una superficie di 208,7 chilometri quadrati.

“Di questi – riprende Talè – 90,58 sono in provincia di Ancona e 118,12 chilometri quadrati in quella di Pesaro e Urbino, interessando i comuni di Barchi, Fratte Rosa, Mondavio, Mondolfo, Monte Porzio, Montemaggiore al Metauro, Orciano, Piagge, San Costanzo, San Giorgio e San Lorenzo in Campo. Su tale questione, nelle ultime settimane, ho lavorato gomito a gomito con i funzionari regionali competenti, la dottoressa Velia Cremonesi e il geologo Mario Smargiasso, tenendoci in costante contatto con il Ministero dello Sviluppo Economico, per monitorare la procedura che, è bene precisarlo, non è ancora approdata in Regione, e verificarne le possibili conseguenze. Contemporaneamente mi sono confrontato più volte col presidente Luca Ceriscioli, con cui c’è piena sintonia nel ritenere il progetto dannoso per il territorio e sulla necessità di contrastarlo con tutti gli strumenti tecnici e politici a nostra disposizione. Innanzitutto, nell’ambito della riunione della Cirm: l’organo consultivo in cui sono rappresentati il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero dell’Ambiente, il Ministero dell’Istruzione, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, l’Avvocatura di Stato e la Regione. In seconda battuta, in sede di conferenza dei servizi che dovrà essere indetta dal Ministero dello Sviluppo Economico e nella quale proprio il Ministero dovrà chiedere l’intesa alla Regione. Intesa che abbiamo già deciso di rifiutare per qualsiasi progetto di perforazione in terra ferma”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>