Basket, la Nazionale avanti a fatica. Con Pesaro in campo e… fuori

di 

6 settembre 2015

ISLANDA-ITALIA 64-71 (21-22, 37-41, 48-52)

Islanda: Baeringsson 14, Ermolinskij 2, Gunnarsson 4, Hermannsson 4, Kárason, Magnússon, Nathanaelsson, Pálsson 17, Sigurdarson 7, Stefansson 11, Steinarsson, Vilhjálmsson 5. All.: Craig Pedersen.
Italia: Aradori 5, Bargnani 5, Belinelli 12, Cinciarini 4, Cusin 6, Datome 7, Della Valle ne, Gallinari 4, Gentile 21, Hackett 5, Melli 2, Polonara. All.: Simone Pianigiani.
Arbitri: Christos Christodoulou (GRE), Sergiy Zashchuk (UKR), Igor Mitrovski (MKD)

L’Italia di Pianigiani soffre contro l’Islanda ma alla fine, grazie al talento individuale, batte 64-71 la nazionale di Pedersen. Malissimo Gallinari, 4 punti e out per falli, bene invece Gentile e Bargnani: decisivo Aradori nel finale con cinque punti consecutivi. Cinque punti per Daniel Hackett (autore del primo importante break azzurro, nella ripresa) e 4 per Cinciarini. Nel finale, decisivi, tre liberi di Belinelli, la mano calda di Aradori e i timbri di Gentile. In tribuna diversi pesaresi, in campo Cincia e Daniel: dal campetto al sogno azzurro. Che continua. “Fantastici ragazzi…  – ha commentato Daniel sul proprio profilo – Non stiamo giocando una buona pallacanestro, ma vedervi al nostro fianco a tifare e urlare a me fa immenso piacere! Non si molla!”

PESARO PRESENTE. Foto tratta dal profilo instagram di Hackett

PESARO PRESENTE. Foto tratta dal profilo instagram di Hackett

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>