Denominazione comunale per tutelare il crostolo di Urbania

di 

7 settembre 2015

URBANIA – Non chiamatelo piadina romagnola ma neppure crescia di Urbino: avete di fronte il Crostolo di Urbania e per difenderlo arriva anche la denominazione comunale che ne tutela la provenienza e la ricetta, che dovrà essere quella della tradizione. A tutela e valorizzazione del crostolo è nato infatti un marchio di denominazione detto DE.CO. (denominazione comunale) che ha scelto di puntare per il momento sul crostolo, una delle prelibatezze più conosciute della cucina di Urbania. Occasione migliore per presentarsi non poteva esserci rispetto alla Sagra del Crostolo che si terrà in Urbania, in piazza San Cristoforo,il 12 e 13 settembre, organizzata dalla Proloco Casteldurante che porta in piazza le più abili massaie che da sempre si tramandano la ricetta originale del crostolo.

<Questo è un percorso che va avanti da alcuni anni -ha spiegato il vicesindaco e assessore a turismo e cultura Alice Lombardelli-, desiderato dalla città e dall’amministrazione, condiviso con esperti che hanno creato un marchio e formulato un disciplinare all’interno del quale è contenuta la storia, la ricetta e le tradizioni, e coi produttori locali. Serve a qualificare un’eccellenza e una tradizione che ci appartiene fortemente e per questo vogliamo differenziare. Il Crostolo di Urbania è diverso dalla piadina romagnola e dalla crescia di Urbino, ed è soltanto il primo prodotto che andremo a tutelare sotto il amrchio DE.CO.>.

La sagra, che avrà luogo nella cornice del centro storico di Urbania, sarà un’ottima occasione per parare del crostolo, oltre che per gustarlo. Nei due giorni di festeggiamenti non mancheranno le occasioni per assaggiarlo, magari accompagnandolo alle altre eccellenze del territorio come il Prosciutto di Carpegna o la Casciotta di Urbino, da degustare rigorosamente con le birre artigianali di Apecchio o i vini del territorio.

A partire poi dalle 15.30 di sabato 12 ci saranno giochi, animazione, laboratori creativi e molto altro. Sarà presente anche una mostra di automezzi ed attrezzature della Protezione Civile, con la collaborazione dell’unità di ricerca cinofila del Gruppo di Fermignano.Gli stand gastronomici apriranno dalle 16.30 per aperitivi e spuntini a base di crostolo, per proseguire poi con la cena dove la star sarà sempre il Crostolo De.CO.
La Sagra proseguirà
domenica 13 con un pranzo in piazza (su prenotazione), giochi per bambini e labotatori, divertimenti che accompagneranno il concorso di preparazione del Crostolo, dove quest’anno oltre alla consueta sfida tra massaie durantine ci sarà anche una gara di abilità tra i giovani chef dell’Istituto Alberghiero Santa Marta di Piobbico. Ai giudici l’arduo compito di scegliere il crostolo migliore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>