San Lorenzo in Campo, il sindaco alla minoranza: “Basta speculazioni, la rimozione amianto dalla materna avverrà in tutta sicurezza”

di 

11 settembre 2015

San Lorenzo in Campo: la maggioranza di Dellonti

San Lorenzo in Campo: la maggioranza di Dellonti

SAN LORENZO IN CAMPO – “Dopo mesi di assenza, silenzio e mancata partecipazione a eventi e incontri, tanto che si pensava di contattare “Chi l’ha visto?”, la minoranza è tornata a battere un colpo. Lo ha fatto cavalcando, in modo a nostro avviso del tutto scorretto, la vicenda della rimozione dell’amianto contenuto nel pavimento dell’edificio che ospita la scuola materna, attualmente in fase di ristrutturazione”. Così una nota durissima del sindaco di San Lorenzo in Campo Davide Dellonti e della sua maggioranza.

“Ci hanno inviato una lettera all’Amministrazione, dirigente scolastico, Arpam e Asur provinciale – continua la nota – per chiedere delucidazioni a riguardo, qualche ora prima di un’assemblea pubblica da noi promossa durante la quale era normale, così come è poi avvenuto, parlare anche di questo argomento. Inoltre dall’Amministrazione era stata organizzata per l’indomani una riunione con tutti i genitori della materna. La rimozione dell’amianto ha subito dei ritardi per cause non imputabili direttamente all’Amministrazione comunale, né agli uffici comunali. Se il sindaco si era preso un impegno per effettuare tali lavorazioni in periodo di sospensione delle lezioni, è perché era stato più e più volte rassicurato in tal senso dai vari preposti all’opera, oltre ad essere previsto come una delle primissime lavorazioni nel cronoprogramma. Per varie motivazioni tecniche questo purtroppo non è stato possibile. ASUR validerà il piano di lavoro della ditta specializzata in rimozione amianto, darà le accurate prescrizioni di lavoro, oltre ad effettuare i campionamenti ambientali per lavorare e fruire le zone in tutta sicurezza. Inoltre la lavorazione, che durerà al massimo 2 giornate di lavoro, sarà effettuata preferibilmente nel fine settimana, a maggior tutela della sicurezza. La tipologia di materiale contenente amianto è del tipo compatto, non friabile, inoltre le lavorazioni saranno compartimentate all’interno, con bagnatura costante ed incapsulamento. Tutte le tutele di sicurezza insomma verranno adottate. Le lavorazioni inoltre non avranno alcuna interferenza con l’attività didattica della vicina scuola materna, né con la fruibilità del parco antistante. Ristrutturare l’edificio esistente era la strada probabilmente più complessa nell’immediato, ma questo era quanto è stato promesso in campagna elettorale e va nella direzione di sviluppo che abbiamo in mente noi di San Lorenzo in Campo”.

San Lorenzo in Campo, la maggioranza di Dellonti

San Lorenzo in Campo, la maggioranza di Dellonti

“Per la minoranza – si conclude la nota – non era importante tanto avere spiegazioni sui tempi e le modalità della rimozione ma alzare un polverone per mettere in cattiva luce il nostro operato. Il nostro mandato fin dal primo giorno è stato contraddistinto dalla massima trasparenza e dal dialogo continuo con la cittadinanza, quindi anche in questo caso nessun problema a dare informazioni corrette e puntuali. Un aspetto questo che non ha certo caratterizzato le amministrazioni passate, di cui gli esponenti dell’attuale minoranza erano esponenti di spicco. Basti ricordare quante polemiche si alzarono, proprio sulla questione amianto alla materna, quando a governare erano loro, quando l’allora minoranza fu quasi minacciata di diffondere terrorismo psicologico e quindi causare un “procurato allarme”, come regolamentato dal Codice Penale, qualcuno fece capire… Ora la situazione si è rovesciata, ma la memoria in politica, si sa, è breve, e alla ricerca di qualche sparuto consenso si cerca di fare di tutto, anche polemizzare su questioni così importanti e delicate. Già mercoledì 9 settembre, in pubblica assemblea, davanti a una platea composta da tanti genitori abbiamo dato tutti i chiarimenti del caso su un argomento che tanto ci sta a cuore. Tante altre spiegazioni sono state fornite anche l’indomani, nella riunione con tutti i genitori della materna indetta dall’Amministrazione. Non mancheremo di informare in maniera completa la cittadinanza e le famiglie, come sempre abbiamo fatto, nel momento in cui avremo i dettagli dell’intervento, che avverrà secondo le prescrizioni precise dell’ASUR”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>