Il premio Nobel Ada Yonath a Urbino. 37 anni dopo il Congresso nazionale di Biochimica torna in ateneo

di 

14 settembre 2015

Il premio Nobel Ada Yonath

Il premio Nobel Ada Yonath

URBINO-Da oggi, fino a mercoledì 16 settembre, la Società italiana di Biochimica torna ad Urbino, dopo 37 anni, con il congresso nazionale giunto alla sua 58esima edizione (l’ultima volta nella città ducale fu nel 1974 in occasione dell’inaugurazione del polo scientifico-didattico Paolo Volponi di via Saffi 15, ex Magistero). Organizzato dalla Carlo Bo, con il patrocinio della città di Urbino, il congresso attende importanti relatori tra i quali la cristallografa Ada Yonath, premio Nobel, alla quale sarà conferito il Sigillo d’Ateneo.

Mauro Magnani e Vilberto Stocchi

Mauro Magnani e Vilberto Stocchi

Il congresso si aprirà alle 14:30 nell’Aula Magna dell’ex Magistero, presieduto dal professore di UniUrb e scienziato Mauro Magnani. Ad inaugurarlo la presenza della stessa premio Nobel. Un convegno con 12 simposi Invited Speakers che porteranno ad Urbino importanti novità sulla ricerca di farmaci: “Sono particolarmente contento, sia come biochimico che come rettore che il convegno torni in ateneo, in città dopo 37″ dice Vilberto Stocchi.

In particolare i temi trattati riguarderanno il traffico e le funzioni delle vescicole, le nano biotecnologie, le molecular recognition “Si discuterà anche di “Biochemistry for an active, healthing aging” per dare il nostro contributo a Expo 2015 – spiega Magnani – Nel corso della due due giorni non mancheranno nuove opportunità di confronto” .

Il convegno che ha lo scopo di raccontare la scienza e i suoi sviluppi, propone nella biblioteca di Federico e nella cancelleria, una mostra (aperta a tutti) sullo stato dei lavoro di ricerca delle università italiane.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>