Fantastico Vettel: la Ferrari trionfa a Singapore

di 

20 settembre 2015

Podio SingaporeSebastian Vettel trionfa nel Gran Premio di Singapore infiammando la notte di Marina Bay.

Il tedesco con una prestazione fantastica ottiene la 42° vittoria della sua carriera la terza in questo primo anno di Ferrari, a completare una giornata da incorniciare per la Rossa, il terzo posto di un Raikkonen regolare e concentrato dopo lo “svarione” di Monza. La vittoria di oggi è senz’altro la più bella delle tre ottenute da Vettel in questa stagione, perché a differenza di quelle della Malesia e Ungheria, successi netti ma incontrastati, a renderla speciale c’è stata l’altrettanto fantastica gara di Ricciardo con la sua Red Bull. L’ italo-australiano fin dalle qualifiche di ieri aveva lasciato intendere all’ex compagno di team che i conti oggi si dovevano fare con lui, i due hanno duellato per tutto il gran premio a suon di giri veloci, infiammando una gara per certi versi un po’ pazza, caratterizzata come sempre dalla safety-car, entrata due volte, una addirittura per la “passeggiata” in pista di uno spettatore.

Vettel

Vettel

A Singapore si è avuta anche la “disfatta” senz’altro momentanea della Mercedes, mai in gara per tutto il week-end, Hamilton ritirato quando navigava tra la quarta e la quinta piazza, Rosberg quarto, autore di una gara anonima senza mai impensierire Raikkonen, unica consolazione per Nico quella di aver recuperato qualche punto in ottica campionato al compagno. Abbiamo virgolettato la disfatta perché le facce di Toto Wolf e dei suoi piloti sono state buie al pari delle dichiarazioni rilasciate nelle interviste di questo fine settimana, la cosa si fa più seria se consideriamo che fin da Monza la quarta power unit introdotta dalla Mercedes si è rivelata poco performante. Il vantaggio della “stella d’argento” è ancora notevole, gli uomini di Stoccarda non mollano facilmente, ma sono segnali che la fortezza teutonica è violabile.

Tornando al trionfo di Vettel e della Ferrari, l’obbiettivo delle due vittorie è stato raggiunto e superato, con il terzo successo definito un “miracolo” ad inizio stagione, il Presidente Marchionne ha dichiarato che il risultato di oggi è l’ulteriore conferma che il cammino intrapreso è quello giusto ed un notevole passo avanti per raggiungere l’ obbiettivo finale che tutti sappiamo qual è. Da qui alla fine del campionato vi sono sei gare “difficili” almeno sulla carta per la SF15-T, il bersaglio grosso è ancora lontano, però dopo aver blindato con i 40 punti di oggi il secondo posto nel Costruttori, Vettel si trova questa sera a soli 8 punti da Rosberg e visto come stanno andando le cose, Seb può senz’altro bissare la classifica del costruttori. Il popolo ferrarista sogna più in grande, il miracolo è già avvenuto e anche se nella F.1 niente è scontato, è consigliabile la calma.

Roberto Saguatti.

G.P. DI SINGAPORE ORDINE D’ARRIVO

1) Vettel – Ferrari
2) Ricciardo – Red Bull
3) Raikkonen – Ferrari
4) Rosberg – Mercedes
5) Bottas – Williams
6) Kvyat – Toro Rosso
7) Perez – Force India
8) Verstappen – Toro Rosso
9) Sainz – Toro Rosso
10) Nasr – Sauber

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>