SuperVuelle: Cantù battuta di 17

di 

20 settembre 2015

ACQUA VITASNELLA CANTU’ – CONSULTINVEST PESARO 74-91
ACQUA VITASNELLA CANTU’: Abass 6, Cesana 0, Heslip 26, Johnson ne, Ross 13, Zugno 2, Hasbrouck 9, Wojciechowski 2, Hall 6, Berggren 10, Tessitori 0. All. Corbani
CONSULTINVEST PESARO: Shelton 19, Basile 0, Gazzotti 13, Lacey 10, Christon 23, Solazzi ne, Candussi 6, Walker 7, Ceron 13. All. Paolini
PARZIALI: 25-25, 15-26, 17-18, 17-22

Semaj ChristonUna buona Consultinvest batte senza grossi problemi l’Acqua Vitasnella per 91 a 74 al termine di una partita condotta fin dal secondo quarto, sfruttando il tiro da tre e cavalcando un ispirato Christon che, oltre ai 23 punti messi a segno, distribuisce assist al bacio per i compagni. Bene anche Shelton e Ceron, mentre Walker sbaglia qualche tiro di troppo e cade nella trappola dei falli, positivi anche Candussi e Gazzotti, mentre Basile ancora non riesce a sbloccarsi e per la quinta volta consecutiva il suo tabellino rimane immacolato. Appuntamento a domenica sera ore 20.30 – con diretta su Sportitalia – per la finale della Coppa Fox Town che vedrà la Vuelle impegnata contro i russi del Red October Volgograd che ha superato Cremona col punteggio di 80 a 74.

La Vuelle contro Cantù deve fare a meno di Shaquielle McKissic e nello starting five debutta Marco Ceron in un quintetto che presenta Christon da play, Lacey da guardia, Shelton e Walker sotto i tabelloni. Parte bene Pesaro con un 7 a 0 firmato da Christon e Ceron, con l’ex veneziano che piazza due triple consecutive, imitato – per i padroni di casa – dal canadese Heslip, in un inizio di partita caratterizzato dal tiro da tre punti con l’Acqua Vitasnella che segna cinque triple per il 15 pari dopo 5’. Coach Paolini chiama il suo primo timeout per una Consultinvest che, dopo un buon avvio, fatica a ritrovare la via del canestro. Entra Gazzotti al posto di uno spento Shelton e il lungo italiano si fa subito notare convertendo in due punti un bel assist di Christon, ma è sempre Heslip a far male alla difesa biancorossa con la quarta tripla di serata che vale il 23 a 22 per Cantù, in un primo che si chiude sul 25 pari grazie ad un canestro ravvicinato di Candussi.

La partita è abbastanza piacevole con le due formazioni che si affrontano a viso aperto, con i due coach che ricorrono alla panchina spesso e volentieri, cambiando quintetti e situazioni tattiche, Heslip continua nel suo show con la quinta tripla personale per il 30 a 27 casalingo, con la Consultinvest che sfrutta i suoi lunghi per rimanere attaccata agli avversari (32-31 al 15’), rientra Christon e il play pesarese piazza la tripla del 34 pari, imitato da Gazzotti che con due triple consecutive – da due angoli diversi – porta la Vuelle avanti per 40 a 37, Ceron non vuole essere da meno e in contropiede si ferma da sette metri per scagliare la tripla del massimo vantaggio ospite (37-45), azione che si ripete un minuto dopo per una Consultinvest che stringe le mani in difesa e chiude meritatamente avanti il primo tempo col punteggio di 51 a 40.

Le statistiche di metà partita evidenziano la buonissima percentuale biancorossa dai 6.75 (10 su 16), con la Vuelle che tiene anche a rimbalzo (16-18) e nelle palle recuperate, con Christon (14) e Ceron (12) già in doppia cifra.

Cantù prova a rientrare nel match sfruttando qualche forzatura pesarese offensiva e con due liberi di Ross si riporta a meno sette (46-53), con Walker che commette il suo terzo fallo e viene sostituito da Candussi, Shelton sembra più a suo agio dentro l’area che sulla linea da tre punti e con tre tiri ravvicinati riporta in doppia cifra il vantaggio ospite (46-59 al 24’), con la Consultinvest brava a sfruttare i suoi lunghi, abilmente serviti da un ispirato Christon, ma l’Acqua Vitasnella non ci sta a fare una brutta figura davanti al suo pubblico e aggrappandosi ad un immarcabile Heslip (24 punti), si riporta a sole sette lunghezze (57-64) in un terzo quarto dove la Vuelle è calata negli ultimi minuti, pur mantenendosi avanti sul 69 a 57 con una tripla di tabellone di Christon a fil di sirena.

Un contropiede biancorosso finalizzato da Gazzotti apre l’ultimo periodo di gioco per una Vuelle che si mantiene avanti sul 73 a 62 grazie a qualche pregevole iniziativa di Lacey, le due formazioni sembrano accusare la stanchezza e le percentuali ne risentono, avvantaggiando la squadra avanti nel punteggio con Pesaro che rallenta il ritmo cercando di gestire la doppia cifra di vantaggio, un LaQuinton Ross abbastanza nervoso e fuori partita si fa fischiare un tecnico che la Vuelle è brava a sfruttare pienamente portandosi sull’ 83 a 66, chiudendo virtualmente le ostilità a tre minuti dalla sirena per una Consultinvest che si aggiudica meritatamente il match col punteggio finale di 91 a 74 e domani sera alle 20.30 affronterà i russi del Red October Volkograd per cercare di aggiudicarsi la Coppa Fox Town.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>