Tempo di tartufo, S. Angelo in Vado pronta ai quattro weekend della 52esima Mostra del “bianco” pregiato

di 

21 settembre 2015

Il Centro Storico di Sant'Angelo in Vado

Il Centro Storico di Sant’Angelo in Vado

SANT’ANGELO IN VADO – Terra di arte, terra di sapori genuini, terra antica che ha vissuto la Storia da protagonista, terra di passaggio da semper aperta a contaminazioni ed esperienze ma soprattutto terra di Tartufo. Con l’arrivo della stagione autunnale, quando i cavatori si mettono in cammino di buon mattino per riportare sulle tavole imbandite, con l’aiuto del fido cane, il prezioso tubero, Sant’Angelo in Vado torna con la 52esima Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche. Ormai una tradizione, un marchio di qualità al profumo di Tuber Magnatum Pico che nei quattro fine settimana a cavallo tra ottobre e novembre apre al mondo le porte del salotto buono del Montefeltro, mettendo in vetrina non solo il tartufo ma anche storia, tradizione, gastronomia, prodotti di eccellenza assieme alle bellezze naturalistiche e storiche disseminate per il territorio di quella che fu la capitale della Massa Trabaria. E’ sufficiente allora aspettare ottobre per poter partire alla scoperta di Sant’Angelo in Vado e della sua Mostra Nazionale muovendosi tra un programma ricco e attento alle esigenze di tutta la famiglia, dove si potrà giocare negli spazi per bambini, prendere parte a visite guidate innovative oppure perdersi liberamente tra i vicoli e le vie del centro storico medievale, all’ombra dei tanti campanili che costellano la città.

Piazza Re Tartufo

Piazza Re Tartufo

Nel primo fine settimana, quello del 10-11 ottobre per le vie del centro storico dell’Antica Tifernum Mataurense si omaggerà il gusto tipico delle colline e dei boschi dell’entroterra: troverete i tanti prodotti tipici di un territorio ricchissimo per biodiversità e peculiarità: il miele, i formaggi, le castagne e i salumi del Montefeltro saranno i protagonisti del weekend, cucinati dalle massaie vadesi secondo le ricette della tradizione, uniti ed esaltati dal profumo del Tartufo.

Appuntamento di lignaggio internazionale invece quello che vedrà centauri da tutta Europa ritrovarsi in sella alle loro moto a Sant’Angelo in Vado per il 37° Motoraduno Nazionale e il 20° motoraduno Internazionale del Tartufo, un evento che ogni anno richiama in città migliaia di motociclisti e visitatori, guidati dall’inconfondibile aroma del prezioso tubero.

L’antica “Arte” della cerca al tartufo va in scena nel terzo weekend, quello del 24 e 25 ottobre con il Trofeo Perrotta, dedicato alla cerca al tartufo in box, giunto ormai alle quarantuno edizioni. Sarà invece il Teatro Zuccari a trasformarsi in palcoscenico d’onore per l’assegnazione a vip, celebrità e autorità che si sono distinte nei campi della vita sociale del premio Tartufo d’Oro 2015.

“La Fiera in Vado” del 31 ottobre e 1 novembre chiude la Mostra, un’occasione unica per assaporare l’ospitalità e le prelibatezze di questa terra incantata. In ogni weekend potranno essere visitate le diverse mostre d’arte, i musei, le chiese e i mosaici della Domus del Mito, assistere a concerti dal vivo e spettacoli itineranti oppure passeggiare per “le vie dei mercanti”, luoghi di curiosità e gastronomia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>