11 anni senza Alphonso, domenica Pesaro ricorda Ford e la Consultivest chiude con Brindisi la sua pre-season

di 

25 settembre 2015

Alphonso Ford

Alphonso Ford

PESARO – Ultima amichevole di precampionato per la Consultinvest che domenica alle 18.15 ospiterà all’Adriatic Arena l’Enel Brindisi per l’11° Memorial Alphonso Ford – ingresso libero – e nell’occasione verrà presentata ufficialmente al proprio pubblico la Vuelle 2015-16, con otto giocatori nuovi di zecca e il solo Nicolò Basile rimasto come trait d’union con la stagione precedente.

E’ stato un precampionato di alti e bassi per i ragazzi di coach Paolini, che hanno dato il meglio di sé nel convincente successo di sabato scorso contro l’Acqua Vitasnella Cantù e anche giovedì sera – per 35 minuti – sono rimasti in partita contro Brindisi, prima di subire nel finale un break di 20 a 1 che ha determinato l’80 a 64 finale per i pugliesi, senza McKissic, rimasto a casa per meditare sulle vicissitudini che l’hanno colpito negli ultimi giorni, Pesaro si è affidata ad un buon inizio di Lacey, alla solidità di Walker (17 punti e 12 rimbalzi) e a qualche folata di Shelton, con Christon a dirigere il gioco e Ceron a colpire da tre punti, anche se il complessivo 4 su 17 dai 6.75, conferma che questa Vuelle faticherà ad avvicinare quota 80 punti senza il supporto di una percentuale dignitosa nel tiro da tre.

Coach Paolini

Coach Paolini

Ma la Consultinvest avrà l’occasione di rifarsi già da domenica, nel remake della sfida con un’Enel Brindisi che parte con ambizioni da playoff e si affida al talento di Scottie Reynolds e Adrian Banks, in uno starting five completato dal giamaicano Chris Scott e dai centri Milosevic e Gagic, reparto lunghi completato dal camerunense Kenneth Kadji – campione d’Italia con Sassari – e dal solido Andrea Zerini, che partono dalla panchina dove coach Piero Bucchi può disporre anche degli esterni Cournooh e Marzaioli.

La sfida con Brindisi sarà un bel banco di prova per una Vuelle che ancora deve trovare continuità nel suo gioco, troppo Christon dipendente finora e quando Semaj va in debito di ossigeno negli ultimi minuti, coach Paolini non riesce a trovare alternative valide nella sua panchina, dove Basile – che dopo 6 zero consecutivi nella casella punti ieri sera è riuscito a segnarne due – non sembra ancora pronto per reggere 10 minuti senza far calare repentinamente la qualità del gioco sul parquet, panchina dove comunque Ceron, Gazzotti e Candussi, sembrano in crescita rispetto ad un mesetto fa.

Ad una settimana dall’inizio del campionato, tutte le squadre sono ancora work in progress, ma ad una squadra totalmente rinnovata, come questa Vuelle che si trova per le mani Riccardo Paolini, sarebbe servita qualche settimana in più per amalgamare il tutto, ma di settimana ne è rimasta solamente una prima del 4 ottobre e già da questo Memorial Ford, la Consultinvest dovrà far vedere al pubblico pesarese il suo lato migliore, anche per convincere tutti coloro che non hanno ancora rinnovato l’abbonamento, ad investire i loro sudati risparmi in una Victoria Libertas pronta a farvi compagnia per i prossimi sette mesi, con il consueto mix di incazzature (tante) e soddisfazioni (poche) che hanno caratterizzato le ultime stagioni all’Adriatic Arena, ma i tifosi pesaresi hanno la pelle dura e domenica pomeriggio non mancheranno di onorare il grande Alphonso Ford, ad 11 anni dalla sua prematura scomparsa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>