Liste d’attesa chilometriche, Minardi: “La Regione interviene con determinazione”

di 

3 ottobre 2015

FANO – “Un documento che ha come unico obiettivo quello di risolvere l’annoso problema delle liste d’attesa per le prestazioni sanitarie. Un impegno concreto che la Regione assume con i marchigiani e che coinvolge tutti i soggetti interessati, partendo dalle istituzioni per arrivare agli operatori sanitari, al fine di offrire un servizio efficiente e moderno ai cittadini”.

MInardi

MInardi

Soddisfazione nelle parole del consigliere e vicepresidente del Consiglio regionale Renato Claudio Minardi, in merito alla delibera, approvata dalla Giunta regionale per ridurre i tempi delle liste d’attesa per 43 prestazioni sanitarie di diagnostica.

Si tratta di un “decalogo”, cioè 10 azioni concrete per rendere funzionale il sistema sanitario. Tra le quali ad esempio un utilizzo massimale delle strumentazioni delle attrezzature sanitarie per almeno 12 ore giornaliere per la diagnostica strumentale e fino a 18 ore per alcune apparecchiature medicali; il coinvolgimento del Medico di Medicina Generale e del Pediatra, prevedendo la possibilità di prenotazione diretta per visite e prestazioni; la prescrizione corretta delle prestazioni differenziandole per classi di priorità e la gestione di un recall, al fine di eliminare prenotazioni che non vengono erogate per mancata presentazione del richiedente e per poter far posto ad un altro paziente.

“Il raggiungimento dell’obiettivo della riduzione dei tempi di attesa per le prestazioni sanitarie è una scommessa che riguarda un problema molto sentito dai cittadini marchigiani, su cui è stata messa in campo la massima determinazione, con la consapevolezza di essere in sintonia piena con le esigenze della nostra comunità”.

“La salute è un diritto imprescindibile – ha detto Minardi – e ogni cittadino deve poter sentirsi di serie A. Un argomento, questo, cui ho dedicato e dedicherò sempre il massimo impegno come Consigliere regionale. La riduzione delle liste d’attesa è un tema importante e non facile che la nuova Amministrazione regionale ha voluto subito affrontare, convinta che solo azioni pratiche ed efficaci possano portare a raggiungere i migliori obiettivi per una Sanità più efficiente e rispondente alle aspettative dei marchigiani”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>