Pronti, via e il campionato di calcio a 5 inizia col PesaroFano che espugna Milano

di 

5 ottobre 2015

PESARO – Chi ben comincia è a metà dell’opera, si dice. L’Italservice PesaroFano ha voluto prendere alla lettera questo modo di dire, portando a casa uno straordinario successo alla prima giornata di campionato. Partita disputata su uno dei campi più difficili, quello del Milano, squadra molto quotata, candidata per i piani alti della classifica e tra le più rinforzate rispetto alla passata stagione.

PesaroFano nuovo logo

PesaroFano nuovo logo

Il tabellino finale dice 5-7, ma questo non basta per riassumere la grande prestazione dei biancorossogranata. Innanzitutto va sottolineato che mancava all’appello di mister Osimani uno dei giocatori simbolo, nonché capitano della squadra: Tonidandel, out per squalifica. Altra cosa da evidenziare, l’innesto all’ultimo istante del portiere Xavier Corvatta, tornato nelle Marche proprio alla vigilia della gara. L’estremo difensore è una vecchia conoscenza dal momento che aveva già vestito la maglia del PesaroFano due anni fa facendo tra l’altro molto bene. Ad ogni modo per il match inaugurale il tecnico Roberto Osimani ha schierato tra i pali Verì.

La squadra ha messo in scena una grande partita cominciata proprio col piede giusto grazie a un ispirato Jelavic, a segno dopo poco più di un minuto. Il Milano non sta a guardare e si porta in meno di un quarto d’ora sul 3-1 e così si chiude la prima frazione. Nel secondo tempo è un vero film d’azione. Il croato Babic entra in campo scatenato e in soli tre minuti mette a segno tre reti che portano in vantaggio i pesarofanesi. Non c’è però tempo di esultare, perché lo squadrone milanese prima pareggia i conti con Silveira, poi si porta sul 5-4 con Esposito. Partita finita? Nemmeno per sogno. Jelavic ristabilisce l’equilibrio, mentre Babic fa capire al pubblico che ha ancora un asso da giocarsi: 5-6. Si va verso il finale e non poteva mancare il sigillo di uno dei giocatori simbolo del PesaroFano. Parliamo ovviamente di Giacomo Lamedica che sul gong mette anche la sua firma per il 5-7 finale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>