Parla il papà di De Angelis: “Alex ha fratture in tutto il corpo ma è vigile, e non è a rischio paralisi”

Alex De Angelis (foto da http://motograndprix.motorionline.com)

Alex De Angelis (foto da http://motograndprix.motorionline.com)

MOTEGI (Giappone) – Alle ore 13 siamo riusciti a metterci in contatto con Amedeo Michelotti, presidente della Federazione Motociclistica Sammarinese: “Ho appena parlato con il medico di San Marino presente a Motegi e che ha accompagnato Alex all’ospedale di Tokyo. Mi ha detto che Alex ha fratture in tutto il corpo, che anche le vertebre sono interessate ma che il midollo osseo non è stato lesionato, per cui la paralisi al momento è scongiurata. Una fonte di preoccupazione è la compressione subìta dai polmoni in seguito alla grande botta: mi ha anche detto che sarà una degenza lunga, ma Alex ha un fisico robusto e allenato e spero si riprenda presto”.

Poi, pochi minuti dopo, abbiamo raggiunto telefonicamente Vinicio De Angelis, il papà di Alex: “Ho appena parlato con Giampiero Sacchi (il titolare del team Ioda per il quale gareggia De Angelis, ndr) che da stamattina mi tiene informato costantemente. Alex ha preso una brutta botta, ha delle microfratture alla spina dorsale ma non sono a rischio paralisi, ha varie fratture, omero, scapola, spalla, costole ma per fortuna nei suoi polmoni al momento non c’è sangue. E’ un quadro complesso ma quello che un poco mi tranquillizza è che Alex è vigile, parla ed è tranquillo… spero di parlarci presto anche io. Sacchi mi ha anche detto che lì ha il massimo dell’assistenza possibile”.

Questo è quanto a noi non resta altro che scrivere: Forza Alex siamo con te.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>