38 auto “sulle strade di Dorino” con l’autoclub storico pesarese intitolato al campionissimo Serafini

di 

12 ottobre 2015

PESARO – Domenica 4 ottobre si è svolto l’annuale Raduno di Auto Storiche “Sulle strade di Dorino”, uno degli appuntamenti clou del ricco calendario dell’Auto Club Storico Pesaro intitolato al grande campione pesarese Dorino Serafini, asso delle due e delle quattro ruote, pilota ufficiale della Benelli prima e della Ferrari poi. Nonostante la pioggia 38 auto si sono radunate presso il piazzale del “ Dolce & Caffè” dei “mitici” gemelli Sauro e Sergio a Borgo S. Maria. Le belle auto arrivate anche dalle altre province delle Marche e della Romagna e la passione dei propri driver sono state premiate dal cessare della pioggia arrivato proprio al momento della partenza, cosa che ha permesso agli equipaggi delle spider di apprezzare la guida sfidando il vento. Il tour dei 38 “gioielli” è transitato per Montecchio per poi salire verso gli antichi borghi di Montegridolfo, Mondaino e Tavoleto con una vista dei suggestivi panorami che il nostro entroterra offre, resi ancora più “romantici” dai colori dell’autunno. La carovana è poi scesa a Mercatino Conca per risalire costeggiando la vallata del fiume omonimo verso Montecerignone centro del raduno, qui prima della visita al Castello, quella ad una delle eccellenze del nostro territorio: la Torrefazione “PASCUCCI”, leader nella produzione di caffè e di una vasta gamma di prelibatezze conosciute in tutto il mondo. Nella sede dell’ imponente palazzo dei vetro, si è potuto subito ammirare il ricordo del grande Marco Simoncelli, costituito da tute e altri oggetti appartenuti all’indimenticato campione romagnolo al quale la azienda Pascucci è stata più che sponsor amica. Ricevuti da uno dei titolari Alberto Pascucci, dopo lo scambio dei saluti e dei riconoscimenti, preceduta dalla degustazione di un superbo espresso, servito dal simpatico “ Ape” allestito a bar,è iniziata la visita allo stabilimento, attraversando tutti i reparti ,dal deposito del caffè appena arrivato dai paesi produttori, fino a quello del prodotto pronto per la consumazione. A conclusione della visita la direzione della torrefazione ha omaggiato gli equipaggi con una busta contenente le prelibatezze prodotte, offrendo anche a “sorpresa” una macchina da caffè da sorteggiate fra i radunisti e finita nel baule dell’auto dell’anconetano Sauro Strocchi. Alle 13 arrivo al Ristorante “ Il Gabbiano”, che a dispetto del nome “marinaro”, ha presentato gustosi piatti tipici che solo il nostro entroterra sa offrire. Alle 14 riaccesi i motori e ritorno nel borgo di Montecerignone per la visita al Castello, al termine i saluti e il rientro con la pioggia che è riapparsa come per salutare gli equipaggi, che indifferenti al meteo hanno vissuto una splendida ed intensa giornata sulle strade che il grande Dorino Serafini percorreva per collaudare i bolidi che gli hanno permesso innumerevoli successi, appunto le “sue” strade.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>