Dall’Umbria alla Slovenia, pioggia di medaglie per i giovanissimi del Judo Fazi Club

di 

13 ottobre 2015

Il Judo Fazi Club con Guy Ruelle in Slovenia

Il Judo Fazi Club con Guy Ruelle in Slovenia

PESARO – Koper, in Slovenia, ha ospitato domenica 11 ottobre un Torneo internazionale di Judo alla presenza di atleti di Slovenia, Italia, Austria, Bosnia, Croazia, Russia, Svizzera ed Ungheria. Negli Under 12, Elia Ferretti della Judo Fazi Pesaro ha conquistato la medaglia d’oro vincendo tutti e quattro i suoi incontri (contro tre sloveni ed un croato). Negli Under 14, un’ottima medaglia di bronzo per Alex Naghi. Negli Under 16, strepitosa doppietta di Mattia Iacomucci, che prima ha conquistato l’oro nella sua categoria con tre vittorie (battendo in successione un austriaco, un italiano ed uno sloveno), poi è risalito in pedana nella gara degli Under 18, dove ha conquistato il bronzo con altre due vittorie ed una sconfitta. “Sono molto contento per il risultato globale – ha dichiarato al termine della giornata Guy Ruelle, Direttore Tecnico della Judo Fazi – abbiamo affrontato atleti di scuole tecniche diverse, e sicuramente quella slovena è ad altissimo livello, e abbiamo figurato bene. Mi piacerebbe dire: questo è solo l’inizio di stagione, continuate a seguirci!”.

GaraDeruta_4ottobre2015

Il Judo Fazi Club a Deruta

Sabato 3 ottobre, intanto, a Deruta (Perugia) si era tenuto il V° Trofeo Memorial Raoul Battistacci. I Giovanissimi della Judo Fazi hanno fatto come d’abitudine un’ottima figura: oro per Nicholas Arduini, Elena Cerini, Cristian De Angelis ed Elia Ferretti; argento per Filippo Basili e Giovanni Fraternali Grilli. Un gruppo compatto, accompagnato dai genitori che partecipano ormai in maniera stabile (e preziosa) all’attività della Società.

Ma già il 26 e 27 settembre, a Trento, le Marche erano l’unica regione rappresentata in tutte le tre categorie in programma nella gara di Campionato Italiano Cadetti a squadre. Judo Fazi era la capofila di una squadra “mista”, composta da Mattia Iacomucci e Simone Marraffa, insieme a Marco Ghitarrari (Judo Club Urbisaglia ) e Stefano Mannio (Sakura Osimo). La gara ha visto le Marche sconfitte dalla squadra di Arezzo al secondo turno, per 3 a 2, al termine di un incontro tiratissimo. Ma l’esperienza è stata ancora una volta preziosa e la soddisfazione per essere la Regione più rappresentata è stata comunque grande.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>