La 50° Fiera del Tartufo bianco pregiato d’Acqualagna, tutte le novità

di 

15 ottobre 2015

Mazzoni, Casini e Pierotti

Mazzoni, Casini e Pierotti

ACQUALAGNA – “Ci prepariamo a festeggiare il cinquantesimo anniversario con una grande edizione, un evento storico che si terrà in una stagione particolare per la raccolta del tartufo: quando si prospetta con una produzione più abbondante, più profumata, di qualità ottima e soprattutto con prezzi più accessibili. Acqualagna, capitale del tartufo fresco tutto l’anno, crocevia internazionale della produzione, del commercio e della degustazione del prezioso tubero, è l’unica al mondo ad avere una piazza al Tartufo (piazza Enrico Mattei), l’unica che si distingue per la generosità dei commercianti che espongono il tartufo all’aperto, quando sappiamo che all’aria perde peso e quindi valore economico. L’unica con una Borsa che indica i prezzi del Tartufo a livello nazionale. Nella nostra area, inoltre, l’economia del tartufo vive un periodo particolarmente florido: sovente nascono nuove startup legate al tartufo come per esempio l’ultima in ordine di tempo che esporta i nostri prodotti in Marocco”. Con queste parole il Sindaco del Comune di Acqualagna, Andrea Pierotti, ha aperto la conferenza di presentazione della 50esima edizione della Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato (1966-2015), in programma il 25 e 31 ottobre e 1, 7, 8, 14 e 15 novembre prossimi.

“Vogliamo festeggiare questo traguardo importante con tutti i cinquantenni d’Italia – ha continuato il sindaco – Infatti, l’organizzazione ha lanciato l’iniziativa “50 come Te”: italiani e stranieri che compiono cinquant’anni nel 2015, sono invitati a festeggiare il proprio compleanno ad Acqualagna. Per tutti coloro che  decideranno di condividere insieme questo traguardo importante, abbiamo in serbo una sorpresa al Tartufo: un dono squisito per un’annata speciale”.

“La coltivazione dei tartufi è uno dei settori più produttivi dell’economia marchigiana, vero fiore all’occhiello delle colture di alcune aree montane e dell’entroterra. Questo tipo di attività produce reddito e sviluppo e allo stesso tempo si pone come utile strumento per la salvaguardia dell’ambiente e per la promozione del territorio dal punto di vista enogastronomico, agrituristico e turistico a livello internazionale”. A portare i saluti della Regione, è stata la vicepresidente nonché assessore all’Agricoltura e Alimentazione, Anna Casini: “Particolarmente interessanti ad Acqualagna gli appuntamenti dedicati ai ragazzi al fine di trasmettere una tradizione secolare del territorio nei suoi più vari aspetti, da quello della ricerca a quello culinario fatto di antiche ricette e nuove sperimentazioni. Da sottolineare inoltre la collaborazione con i Consorzi dei vini con l’obiettivo di una promozione sinergica di diverse eccellenze marchigiane. E’ dunque importante che la Regione continui a sostenere questi appuntamenti d’eccellenza e che prosegua nell’azione di internazionalizzazione e di potenziamento delle relazioni che intrattiene già da tempo con i più importanti mercati esteri. Rapporti che stanno producendo ottimi frutti”.

La cinquantesima edizione si aprirà con la lectio magistralis sulla cucina italiana del Maestro Gualtiero Marchesi, chef italiano pluristellato, al quale verrà consegnata la Ruscella d’Oro 2015 (il vanghino con il quale si estrae il tartufo e, in questo caso, quello d’oro rappresenta simbolicamente la faticosa attività del cavatore e il valore di un prodotto unico e prelibato come lo è il tartufo). Le ultime in ordine di tempo sono state: Arrigo Sacchi, Al Bano Carrisi, Gian Marco Tognazzi, Oscar Farinetti ed Enzo Iacchetti.

E proprio in occasione di questo importante anniversario, che l’organizzazione ha deciso di rendere omaggio a questa straordinaria tradizione con la pubblicazione e presentazione del volume “Acqualagna Capitale del Tartufo. 1966 – 2015/ 50 anni di Fiera, Storia, Uomini, Passione”. Un’opera, con oltre 270 pagine, che raccoglie mezzo secolo di storia, attraverso le immagini e i ricordi più significativi, tra i quali quelli di personaggi e ospiti illustri, insieme ai momenti più rilevanti, i ricordi e tante curiosità delle trascorse edizioni, a partire dalla prima del lontano 1966.

Inoltre, tra le novità più importanti: l’istituzione del Premio “Enrico Mattei città di Acqualagna: l’uomo, l’imprenditore” che verrà assegnato a Piergiorgio Cariaggi del Lanificio Cariaggi Spa. Il premio va a un abile e capace imprenditore delle Marche per aver saputo proiettare al meglio la sua impresa verso una dimensione  internazionale. (Enrico Mattei, fondatore e presidente di Eni, nacque ad Acqualagna il 29 aprile 1906). Con il patrocinio di Confindustria Pesaro e Urbino, premia Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, la più grande catena di distribuzione alimentare di eccellenza.

Casini e Pierotti in conferenza stampa

Casini e Pierotti in conferenza stampa

Per i suoi 50 anni di Fiera, Acqualagna festeggia con un’edizione speciale: a tutti gli amanti e appassionati del tartufo dedica un weekend in più rispetto al passato e propone loro tantissime novità, grandi nomi tra gli ospiti in visita, insieme a un programma più ricco e prelibato, scandito da appuntamenti continui nei luoghi simbolo della Fiera.

A partire da domenica 25 ottobre, per quattro weekend e per un totale di sette giorni, Acqualagna invita i visitatori italiani e stranieri a immergersi in una tradizione secolare attraverso la grande mostra mercato, il salotto da gustare tra cooking show con chef stellati, esibizioni, sfide tra vip in cucina, spettacoli e degustazioni, percorsi, laboratori didattici e creativi per adulti e bambini, esperienze sensoriali, visive e olfattive insieme a momenti di grande passione nell’assaggio di un sapore unico, il più prezioso di questa terra.

Cooking show con le superstars italian chef: la Stella Michelin 2013 Errico Recanati, rinomato chef del Ristorante Andreina di Loreto, tra i protagonisti di deliziosi cookingshow nel Salotto da Gustare insieme alla Stella Michelin  2014, Cristiano Tomei, famoso chef del Ristorante l’Imbuto di Lucca.

E poi ancora assaggi di cucina dei famosi in tv: l’amatissimo e seguitissimo chef di Gambero Rosso Channel, Giorgio Barchiesi in arte Giorgione che torna ad Acqualagna per la seconda volta; la blogger Valentina Scarnecchia, giudice di Cuochi & Fiamme, game show di La7D e il dodicenne di Cagli, talento chef Nicolò Marcucci, arrivato secondo alla finalissima di Junior Masterchef 2015.

Per la 50esima edizione, l’oro della terra conquista la miglior cucina inglese e canadese: ad Acqualagna arrivano le chef celebrity dal mondo. La popolare chef inglese Tine Roche, fondatrice della Cambridge Cookery School & Café, protagonista di uno spettacolare cooking show al profumo british. E grande attesa anche per il cooking show a quattro mani con Chef D (Canada) e Mark McEwan (Kirchner, Canada), due star della cucina canadese, celebri chef e popolari showman televisivi.

Sarà l’Istituto Marchigiano di Tutale Vini (IMT), partner della 50 Fiera, a curare le degustazioni con 40 etichette di tre eccellenze pesaresi: Colli Pesaresi, Bianchello del Metauro e Pergola, da assaggiare tra cooking show e tasting. Insieme al Consorzio di Tutela vini piceni che avrà il compito di valorizzare le proprie denominazioni.

Alla conferenza stampa era presente il presidente dell’IMT, Alberto Mazzoni: “Particolarmente importante è valorizzare i prodotti vinicoli nei loro luoghi di origine. Le varietà e le eccellenze sono tante e vanno dunque tutelate e promosse”.

A partire dal 25 ottobre (dalle ore 9 del mattino) la Fiera si sviluppa nelle principali vie del centro storico fino a raggiungere piazza Enrico Mattei, cuore pulsante della cittadina e anima dell’evento con gli stand dei commercianti di tartufo fresco e dei ristoratori alle prese con ricette prelibate. Altra meta del sapore e del sapere è il Palatartufo, uno spazio di quattromila mq per scoprire le migliori produzioni legate al tartufo, tipiche del territorio e per conoscere da vicino i produttori artigiani.  Sono grandi e piccole realtà commerciali provenienti dalle altre regioni italiane che mettono in mostra e in vendita i propri prodotti, alimenti preziosi che raccontano le proprie esperienze e differenze di un territorio ricco e variegato come quello italiano. Luogo irrinunciabile per i palati sopraffini è rappresentato dal Salotto da gustare, un teatro di sapori che costituisce un’importante occasione di conoscenza del tartufo attraverso l’aiuto di validi esperti ovvero rinomati chef, protagonisti dei cooking show, o attraverso la simpatica sfida ai fornelli di personaggi noti che vestiranno per un giorno i panni da cuochi. Tra gli ospiti d’onore che si sono destreggiati nella cucina del tartufo di Acqualagna hanno brillato le stelle michelin Massimo Bottura, Mauro Uliassi, Davide Oldani, Alessandro Borghese e il celebre giudice di Master Chef Carlo Cracco.

Ad Acqualagna il Tartufo è cultura, arte, teatro: tra i tanti appuntamenti sabato 14 alle ore 17 animerà la Fiera il duo di Zelig, Bove e Limardi.

Nell’attesa della grande partenza della Fiera, segnaliamo che con l’iscrizione gratuita al “Club Amici di Acqualagna Capitale del Tartufo” è possibile ricevere, direttamente a casa, una serie di informazioni, servizi  e altre offerte vantaggiose. Tra queste il pratico “Ricettario del tartufo” e utili e continui aggiornamenti sul mercato e le quotazioni del Tartufo.

Per essere sempre informati sui prezzi esiste, infatti, la Borsa del Tartufo, unica in Italia e consultabile online al sito www.acqualagna.com dove è possibile visionare il programma completo della edizione 2015.

Infine, informazioni utili su dove dormire e mangiare ad Acqualagna si possono trovare su: www.acqualagna.com.

Info
Ufficio Turistico del Comune
Tel.: 0721.796741
comune.acqualagna@provincia.ps.it
turismo@acqualagna.com
www.acqualagna.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>