Marquez in pole in Australia. Poi Lorenzo, 7° Valentino e… De Angelis torna a casa

di 

17 ottobre 2015

Valentino Rossi (foto Amato Ballante)

Valentino Rossi (foto Amato Ballante)

PHILLIP ISLAND (Australia) – La notizia bella che all’alba, ovvero alle sei di mattina ora italiana, arriva da Phillip Island è rimbalzata dal Giappone: Alex De Angelis non è più in terapia intensiva, sciolta la prognosi riservata e il dottor Zasa – il medico che alla Clinica Mobile ha preso il posto del dottor Costa – sta organizzando il viaggio per riportare Alex a San Marino. Evviva.

A questo punto il brutto incidente nella FP4 di Motegi, per De Angelis è un brutto ricordo e – grazie anche alla sua forte fibra – tutto sta evolvendo al meglio.

Ora torniamo “nell’isola di Filippo”, in uno dei circuiti più belli del Mondiale dove le qualifiche scoppiettanti di stamane della MotoGp sono state l’antipasto di quella che domani mattina sarà una gara avvincente, fantastica, combattuta ed emozionante che prenderà il via alle 7 ora italiana.

Tutti contro Vale o anche Vale contro tutti.

A cominciare da Marquez autore di un crono (1’28” 364) incredibile.

Dopo Marc, Andrea da Vasto con la Ducati ottimo secondo tempo per Iannone abile a sfruttare anche il riferimento di Lorenzo che in pista ha girato davanti a lui ma lo spagnolo ha conquistato il terzo posto in griglia. “Iannone è andato forte e la sua Ducati è fortissima – ha detto fuor di polemica Jorge mentre i giornalisti lo stuzzicavano – ma sono contento di aver dietro Rossi in qualifica”.

Lui, “Giorgio”, è giustamente contento per come siano andate le cose ma i punti si… prendono in gara non in qualifica e, quello che spera il “nemico di scuderia di Rossi” (non esistono i compagni di squadra) è che alcuni piloti si frappongano tra lui e Rossi facendo perdere punti al figlio di Graziano.

In seconda fila Pedrosa, quarto, insieme al pilota del team Lcr Crutchlow e a Vinales, quindi, primo della terza fila, Vale Rossi.

Vale non è lontano da Jorge e domani in gara, visti i tempi e il passo di oggi, è facile prevedere che Marquez prenderà presto il largo mentre Lorenzo e Rossi si controlleranno curva dopo curva perché ormai, a tre gare dal termine con 18 punti di vantaggio in classifica iridata in favore del Dottore, il titolo lo si può solo perdere: in teoria è quasi assegnato. “Non ho un passo gara costante – è il commento di Valentino – non giro male ma non sono abbastanza veloce. Abbiamo cercato la soluzione ai nostri problemi ma la momento non l’abbiamo trovata”.

“Ho un fastidioso sottosterzo e quando apro il gas in uscita di curva la gomma inizia a pattinare, speriamo di trovare la soluzione nel warm-up”, è la conclusione del nove volte iridato.

Domattina alle 7 ora italiana lo start della MotoGp (diretta su Sky canale 208) per una sfida da non perdere e, con Valentino e Lorenzo che si contendono l’iride nella Classe Regina, ne vedremo delle belle e… vinca il migliore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>