Ogni giovedì la Biblioteca San Giovanni porta alla scoperta della “storia della città e del paesaggio”

di 

19 ottobre 2015

PESARO – Giovedì 22 ottobre, alle ore 17 alla biblioteca San Giovanni inizia un ciclo di seminari dal titolo “Storia della città e del paesaggio” scaturito dalla collaborazione tra Università dell’Età Libera e biblioteca San Giovanni di Pesaro e curato dall’architetto Roberta Martufi. I seminari hanno il patrocinio dell’Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori
della Provincia di Pesaro e Urbino.

Questo il programma:

giovedì 22 ottobre, ore 17

La forma della città: dalla Polis greca alla Civitas romana

giovedì 29 ottobre, ore 17

Dalla città murata medioevale alla città ideale

giovedì 5 novembre, ore 17

La metropoli ottocentesca

giovedì 12 novembre, ore 17

La città contemporanea e lo sprawl urbano

L’architetto Roberta Martufi, che condurrà tutti gli incontri, si occupa di beni culturali e paesaggio. Ha realizzato importanti interventi di restauro, tra cui Villa Caprile, Villa Vittoria e Villa Montani a Pesaro. Svolge inoltre attività di ricerca scientifica sulla storia dell’architettura, storia urbana e del paesaggio. Già consigliere dell’Ente Parco Naturale del Monte San Bartolo, è stata docente a contratto all’Università degli Studi di Urbino. “Di città si parla molto, moltissimo. Tutti fingiamo, o crediamo di sapere che cosa sia. In realtà, se tralasciamo la città storica, nell’epoca contemporanea la città è diventata sempre più sfuggente e indefinibile – scrivono gli organizzatori -. I quattro incontri che si propongono devono essere intesi come un primo momento di avvicinamento alla comprensione delle complesse dinamiche che hanno portato alla formazione e trasformazione delle città in cui viviamo”.

Per comprendere meglio anche la realtà che ci circonda, le lezioni cercheranno di definire gli elementi fisici e morfologici di cui è costituita la città (le mura cittadine, il tessuto edilizio, le strade, le piazze, il palazzo, le case, le attrezzature, le chiese, ecc.) e il loro rapporto con il paesaggio. Saranno dunque esaminati alcuni casi-studio esemplari per meglio comprendere la nascita e la trasformazione della città.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>