Saipem, c’è l’impegno unanime del Consiglio regionale. Approvata la mozione di Minardi

di 

20 ottobre 2015

FANO – “Mantenere a Fano la sede Saipem, tutelare i 1.200 lavoratori e le loro famiglie ed evitare che si aggravi la critica situazione economica della provincia pesarese, già colpita nel settore della cantieristica, dell’edilizia e del mobile.” Questo l’obiettivo primario della Mozione, presentata dal vicepresidente del Consiglio regionale Renato Claudio Minardi, approvata oggi dall’Assemblea legislativa alla unanimità.

Fondamentale in questa fase ottenere un confronto con l’azienda Saipem di Fano e con il Gruppo ENI con l’obiettivo di conoscere i dettagli del piano di risanamento; aprire un tavolo di concertazione con l’azienda, il gruppo ENI e le Regioni in cui si trovano le altre sedi italiane (San Donato Milanese, Roma, Vibo Valentia, Marghera, Arbatax e le altre minori) con la mediazione attiva del Governo e la partecipazione delle forze sociali.

La Saipem è una realtà che rappresenta, per le Marche e per tutto il centro Italia, un polo strategico di attrazione di elevate competenze professionali nella progettazione industriale legata al settore energetico. Nei mesi scorsi, attraverso l’impegno a più livelli e la mobilitazione congiunta di istituzioni e forze sociali, sembrava scongiurata la cessione del controllo aziendale da Eni ad operatori stranieri, che avrebbe provocato il rischio di gravi ricadute sui livelli occupazionali ed un effettivo impoverimento del sistema economico della Provincia di Pesaro Urbino. Nei prossimi giorni l’azienda presenterà la trimestrale ai mercati per cui è importante alzare il livello di attenzione soprattutto per quanto riguarda l’annunciata riduzione della forza lavoro che comprende 8.800 persone in tutto il territorio nazionale.

Da qui la necessità di una azione concreta e determinata della Regione in grado di garantire un preciso monitoraggio delle azioni che saranno assunte dall’azienda e di scongiurare decisioni che potrebbero essere dannose per il tessuto economico e sociale della provincia pesarese.

Nel corso della mattinata il Vice Presidente Minardi e il Presidente della Giunta regionale, Luca Ceriscioli hanno incontrato i rappresentanti della RSU della Saipem di Fano che hanno espresso le loro preoccupazioni sulla ventilata riorganizzazione e hanno ringraziato il Consiglio regionale per l’impegno assunto.

La Mozione è stata sottoscritta anche dal Presidente del Gruppo Pd Busilacchi e dai Consiglieri regionali Biancani, Talè e Traversini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>