Rotta sul Marocco: Comune e Confapi illustrano con un convegno le opportunità nel paese nordafricano

di 

21 ottobre 2015

PESARO – Venerdì 23 ottobre, è in programma a Pesaro un convegno dal titolo “Nuove opportunità di mercato: perché il Marocco”, in materia di internazionalizzazione. A organizzarlo è il Comune di Pesaro, in collaborazione con Confapi Pesaro Urbino. bandiera-marocco-710578-400x215L’evento, che si terrà nella Sala Congressi Banca dell’Adriatico – Gruppo Intesa San Paolo (via Gagarin, 216), si pone l’obiettivo di fornire tutte le informazioni utili alle imprese che intendessero sviluppare il proprio business in quell’area. All’appuntamento sarà presente anche l’assessore alla Gestione Antonello Delle Noci e l’assessore regionale al commercio e all’internazionalizzazione Manuela Bora.


Da quando è stato inaugurato l’Ufficio Sviluppo ed Opportunità, abbiamo iniziato un percorso per supportare l’internazionalizzazione delle nostre imprese nei mercati emergenti – esordisce l’assessore Delle Noci – un filo conduttore è stato proprio l’interesse di sviluppare progetti in Africa, che secondo noi può rappresentare un contesto molto importante”.

Conferenza stampa Antonello Delle Noci

Antonello Delle Noci

“Peraltro – continua l’assessore – la presenza italiana in Marocco, è ancora molto al di sotto del suo potenziale, considerando la vicinanza geografica. Per questo esistono grandi margini di crescita sia per chi voglia avviare nel Paese un’attività di fornitura di merci e servizi, sia per chi ne voglia fare un punto di partenza per le esportazioni”. Non a caso, l’apertura verso l’estero rappresenta una scelta strategica per il Marocco. L‘economia marocchina continua a crescere con una media alta, e, anche in un contesto internazionale difficile, ha dato prova di grande resistenza. “La proficua collaborazione con Confapi – conclude Delle Noci – rientra in una strategia che consenta a imprese e associazioni di individuare il Comune di Pesaro, attraverso l’Ufficio Sviluppo ed Opportunità, come un punto di riferimento qualificato per le politiche di internazionalizzazione e l’accesso ai fondi UE”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>