Paura per Alex Tonucci caduto a Sepang: non correrà domani, lunedì tornerà in Italia

di 

24 ottobre 2015

Alessandro Tonucci è caduto venerdì, sul finire del turno della FP2 della Moto3 a Sepang.

Un volo spettacolare e, purtroppo per Tonu, anche abbastanza cruento le cui conseguenze gli hanno impedito sia di prendere il via alle qualifiche di oggi, sia alla gara di domani.

Alessandro, raggiunto telefonicamente in Malesia stamattina alle 5 ora italiana, ha spiegato così la sua disavventura:

“Sono caduto alla curva 12 – ha detto – ho spalancato il gas e la moto mi ha lanciato in aria e questo è normale ma però purtroppo sono ricaduto a terra davanti alla moto e lei mi è passata sopra. Mentre accadeva tutto questo, ho sentito un forte dolore al petto: cadendomi sopra la moto ha letteralmente aperto la tuta di pelle rompendo la cerniera e quindi ho contusioni al petto e alla mano perché mentre scivolavo era sotto la moto. Per non farmi mancare nulla – racconta – nel terminare la scivolata la moto mi ha colpito anche sul calcagno che adesso non posso appoggiare a terra. Gli esami radiologici dicono che non ci sono fratture ma io non posso appoggiare il piede e sono costretto a usare le stampelle”.

E’ rammaricato Alex per la brutta avventura ma non avvilito e prosegue:

“Lunedì al ritorno in Italia farò tutti gli esami, risonanza e altro, per capire meglio. Certo questa non è stata per me una stagione positiva ma per fortuna è quasi finita e nel 2016 si comincia tutto da capo: nuovo team e altra categoria, la Moto 2: non vedo l’ora di cominciare anche perché la ruota…gira e io voglio fare girare anche come dico io”.

Grande Alessandro, acciaccato, fasciato, si muove a fatica con le stampelle aspettando di tornare in Italia per capire quanto si è fatto male ma la sua mente è già rivolta alla nuova sfida, al prossimo anno è allora torna alla mente quanto affermava il mitico Enzo Ferrari “Piloti, che gente”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>